La tempesta Daniel, che ha colpito l’Europa centrale all’inizio della settimana, ha causato ieri (martedì) massicce inondazioni in Turchia, Grecia e Bulgaria. Le autorità dei tre paesi hanno finora segnalato sette morti e ingenti danni a proprietà e infrastrutture.

Lotta agli incendi: decine di incendi stanno bruciando in Grecia
India: 38 israeliani interrompono ancora i contatti. Inondazioni record nel nord del Paese

Due turisti britannici sono stati uccisi in un resort nel nord della Turchia e altri quattro risultano dispersi. Si stima che al momento dell’alluvione sul posto si trovassero 12 turisti.

Tempeste e inondazioni in Grecia (Foto: REUTERS/Louisa Gouliamaki)

Ieri nella regione greca di Palaion sono stati registrati 75,4 cm di pioggia, i più abbondanti dal 2006. Le acque alluvionali sono state elevate in alcuni punti e sono state viste automobili alla deriva nell’acqua fangosa.

Incredibili cascate si formano lungo la costa di Eubea, in Grecia, durante una tempesta #Daniel pic.twitter.com/a2LpnlyDwc

– Zoom Earth (@zoom_earth) 5 settembre 2023

Circa 80 incendi sono scoppiati in Grecia durante la grave ondata di caldo che ha colpito la regione il mese scorso. In alcune località i vigili del fuoco non sono riusciti a spegnere le fiamme che sono durate circa due settimane. Più di 19.000 persone sono state evacuate dalle loro case, tra cui migliaia di turisti le cui vacanze sono state interrotte.

Il sole tramonta sull’isola di Skiathos, in Grecia.
Non ha smesso di piovere tutto il giorno.
Le strade sono allagate.
Mi fa male il cuore. pic.twitter.com/qAxb8QLHtM

— Nahel Bergerze (@WxNB_) 5 settembre 2023

Lascia un commento