Apple non vuole smettere di sfruttare la nuova ondata di intelligenza artificiale genetica (AI). Apple spende milioni di dollari al giorno per sviluppare questo tipo di strumenti. Tra questi ci sono strumenti dedicati all’intelligenza visiva e un già citato “chatbot” chiamato Ajax, che sarà più vecchio del GPT 3.5 di OpenAI. Questo è il motore che alimenta la versione gratuita di ChatGPT.

La divisione di Apple che lavora sull’intelligenza artificiale conversazionale si chiama “Foundational Models”, ed è composta da circa 16 sviluppatori e ingegneri, secondo persone vicine all’azienda. Alcuni di loro sono ex dipendenti di Google. Azienda tecnologica americana apparsa su “The Information” e su Europa Press.

Secondo le stesse fonti, Apple sta attualmente dedicando diversi giorni al giorno allo sviluppo di funzionalità basate sull’intelligenza artificiale, come l’utilizzo di semplici comandi vocali sull’iPhone per automatizzare attività in più passaggi che devono essere completate manualmente sull’iPhone. Ha detto di aver investito 1 milione di dollari. .

Il team, guidato dal capo dell’intelligenza artificiale di Apple, John Gianandrea, è stato assunto nel 2018 per contribuire a migliorare l’attuale assistente virtuale del marchio, Siri, secondo quanto riferito: ha affermato di aver espresso scetticismo ai colleghi “sulla potenziale utilità dei potenti” chatbot “. Modello linguistico AI”, riporta The Verge sulla base di questa anteprima.

Questo non è l’unico progetto di intelligenza artificiale in cui Apple è stata coinvolta. Apple sta inoltre lanciando una divisione di intelligenza visiva per sviluppare modelli di generazione di immagini e un altro team per ricercare l’intelligenza artificiale multimodale per il riconoscimento e la produzione di immagini e video. anche il testo.

L’analista di Bloomberg Marc Garman ha dichiarato alla fine di luglio che il produttore americano sta sviluppando anche un “chatbot”, prevedendo inizialmente di utilizzarlo internamente e ad altre aziende specializzate in tecnologia ( Vale la pena ricordare che ha commentato di voler competere con Google , Google, ecc. ecc.). Apri l’IA. .

Il progetto si chiama Ajax e, come hanno affermato i giornalisti, più team lavoreranno insieme al progetto, con la massima priorità affrontando i problemi di privacy dei dati degli utenti.

In questo senso, fonti contattate da “The Information” hanno rivelato che Ajax GPT è stato addestrato con “più di 200.000 parametri” e ha una capacità maggiore rispetto a GPT 3.5 sviluppato da OpenAI.

dopo la navigazione

Lascia un commento