Almeno 17 persone sono state uccise e altre 32 ferite in un attacco russo al mercato centrale di Kostinivka, nella regione di Donetsk, lo stesso giorno in cui il segretario di Stato americano Anthony Brinken ha iniziato la sua visita di due giorni in Ucraina. Lo ha riferito mercoledì (6) l’Ukrinform, un’agenzia di stampa ucraina dell’Ucraina orientale.

“Il nemico ha raggiunto il mercato centrale di Kostashinivka nella regione di Donetsk”, si legge, citando come fonte il governo militare della regione parzialmente controllata dai russi, attraverso la quale corre la linea del fronte.

Il massacro è stato condannato dal presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, che ha diffuso un video con un messaggio che mostra il momento dell’attacco e alcuni degli effetti devastanti che ha avuto sui mercati.

“Acquisti normali. I negozi. Farmacie. Persone che non hanno fatto nulla di male. Molti feriti. Purtroppo il numero dei morti e dei feriti potrebbe essere più alto”, ha scritto Zelenskij in un messaggio. Ha criticato coloro che “stanno ancora cercando” di scendere a patti con la Russia. “Significa ignorare quella realtà”, ha aggiunto.

Il presidente ucraino ha descritto il nuovo attacco mortale delle forze russe contro i civili ucraini come “inumano” e “pervertito”.

Prima dell’incontro con il presidente Zelenskyj a Kiev, il segretario di Stato americano Antony Blinken ha incontrato il ministro degli Esteri Dmytro Kuleva. Un nuovo pacchetto di aiuti militari e umanitari da 1 miliardo di dollari per l’Ucraina sarà annunciato dopo un incontro con il presidente ucraino, secondo quanto riportato dai media statunitensi.

“Vogliamo essere sicuri che l’Ucraina abbia ciò di cui ha bisogno non solo per avere successo nel suo contrattacco, ma anche per garantire un forte deterrente a lungo termine”, ha detto Brinken.

La visita sarà la prima di un alto funzionario americano dall’inizio della controffensiva ucraina a giugno ed è stata criticata per i suoi lenti progressi.

Lascia un commento