Se hai sintomi di malattia delle arterie periferiche, potresti aver bisogno di un trattamento aggiuntivo. Si tratta di medicinali che prevengono la formazione di coaguli di sangue, abbassano la pressione sanguigna e il colesterolo e controllano il dolore e altri sintomi.

I fattori che aumentano il rischio di sviluppare una malattia delle arterie periferiche comprendono il fumo, il diabete, l’obesità (IMC > 30), l’ipertensione arteriosa, il colesterolo alto, l’invecchiamento (soprattutto dopo i 50 anni), la malattia delle arterie periferiche e una storia familiare di malattie cardiache; Masu. malattia o ictus.

Secondo la Mayo Clinic, i fumatori e i diabetici corrono il rischio più elevato di sviluppare una malattia delle arterie periferiche a causa della riduzione del flusso sanguigno.

Nella malattia delle arterie periferiche, l’accumulo di depositi di grasso all’interno delle arterie restringe i vasi sanguigni, riducendo il flusso sanguigno, soprattutto alle gambe. Tale restringimento non solo causa problemi alle gambe, ma può anche ridurre il flusso sanguigno al cuore e al cervello. Se noti uno qualsiasi dei cambiamenti del piede elencati di seguito, potrebbe non essere una cattiva idea consultare il medico.

La Mayo Clinic afferma che ci sono due obiettivi principali nel trattamento della malattia delle arterie periferiche.

Innanzitutto è importante apportare modifiche allo stile di vita per ridurre al minimo il rischio di complicanze. Ad esempio, se fumi, smetti e se hai il diabete, controlla il fumo. Inoltre, cerca di mangiare sano, fare esercizio fisico regolarmente, perdere peso in eccesso e vivere il meno stressante possibile.

Aiutano anche gli interventi vascolari come l’angioplastica e l’aterectomia.

– L’aterosclerosi è il restringimento e l’ispessimento delle arterie che si sviluppa nel corso di molti anni senza causare sintomi. Può apparire su qualsiasi parte del corpo. Se si verifica vicino al cuore, si parla di malattia coronarica; se, ad esempio, si verifica nelle gambe, si parla di malattia delle arterie periferiche. Il restringimento e l’ispessimento delle arterie è il risultato dell’accumulo di grassi, colesterolo e altre sostanze nelle pareti delle arterie. Questo deposito è chiamato placca. Una placca rotta può provocare un infarto o un ictus, afferma l’Istituto croato di sanità pubblica.

Secondo alcune stime, le malattie cardiovascolari uccidono ogni anno circa 17,5 milioni di persone in tutto il mondo, l’80% delle quali nei paesi a basso e medio reddito. Le malattie cardiovascolari sono causate principalmente dall’aterosclerosi, dal deterioramento, dal danneggiamento e dalla deposizione delle pareti arteriose.

– Le malattie cardiache, le malattie cerebrovascolari o le malattie cerebrovascolari appartengono tutte alle malattie cardiovascolari. Le malattie cardiovascolari più comuni includono la malattia coronarica (come l’infarto) e la malattia cerebrovascolare (come l’ictus). Gestire fattori di rischio come la dieta, l’attività fisica, l’uso di prodotti del tabacco e il controllo della pressione sanguigna può ridurre il rischio di queste malattie, afferma HZJZ.

Lascia un commento