Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ieri sera (giovedì) ha sollevato la prospettiva di normalizzazione tra Israele e Arabia Saudita, affermando che i due paesi sono sulla strada giusta, ma c’è ancora molta strada da fare prima che si possa raggiungere un accordo. .

“C’è un’ampia comprensione di molti degli elementi di normalizzazione tra Israele e Arabia Saudita”, ha detto Sullivan. “Non abbiamo un quadro, non abbiamo disposizioni che possiamo firmare immediatamente”, ha detto. C’è ancora molto lavoro da fare. Secondo Sullivan, i leader di Israele e Arabia Saudita “hanno messo sul tavolo molti elementi di un percorso verso la normalizzazione”.

Nel frattempo, ieri è stato riferito che i palestinesi hanno fissato i termini per un nuovo accordo di normalizzazione tra Israele e Arabia Saudita, che include, tra le altre cose, il trasferimento di terra in Cisgiordania dall’Area C controllata da Israele ai palestinesi. di controllo. Queste includono l’interruzione della costruzione di ulteriori insediamenti in Cisgiordania e la ripresa del sostegno finanziario saudita all’Autorità Palestinese. È diminuito dal 2016 e si è fermato completamente circa tre anni fa.

Inoltre, i palestinesi chiedono la riapertura del consolato generale degli Stati Uniti, un inviato diplomatico presso le autorità chiuse dall’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, e la ripresa dei negoziati mediati dagli Stati Uniti tra palestinesi e israeliani. .

dopo la navigazione

Lascia un commento