In seguito alle crescenti preoccupazioni sull’impatto dell’intelligenza artificiale sull’istruzione e ai divieti da parte di dozzine di scuole superiori e università, Open AI, lo sviluppatore di ChatGPT, ha pubblicato una guida utente per gli insegnanti per sfruttare lo strumento nelle loro classi.

La guida, pubblicata nelle ultime ore tramite il blog dell’azienda, fornisce un insieme di risorse e best practice per standardizzare l’uso di ChatGPT in ambito didattico, fornendo suggerimenti e avvertimenti su limitazioni e pregiudizi degli assistenti virtuali. Include anche raccomandazioni.

Insegnanti del futuro: l’intelligenza artificiale in classe

L’intelligenza artificiale si sta già facendo un nome nelle università e nelle scuole di tutta l’America Latina. Insegnanti come la dottoressa Helen Crompton della Old Dominion University utilizzano ChatGPT come strumento per impegnarsi in discussioni e conversazioni stimolanti in classe.

Crompton incoraggia gli studenti a mettere in pratica le loro argomentazioni utilizzando l’intelligenza artificiale e a ricevere feedback che rappresentano una rivoluzione nel modo in cui gli studenti interagiscono con il materiale del corso.

Fran Bellas, accademico dell’Università di La Coruña in Spagna, che gode di molto sostegno nel mondo accademico latino, sottolinea come ChatGPT possa fungere da ausilio nella preparazione di esami, quiz e programmi di lezioni. Io sono qui.

Gli assistenti AI possono creare domande e attività nuove e culturalmente rilevanti. Inoltre, ci assicuriamo che le domande poste siano complete e accessibili agli studenti di tutti i livelli. Questo è un aspetto importante per la diversificata base studentesca dell’America Latina.

Un’altra sfida nell’istruzione latinoamericana è la diversità linguistica. Dott. Anthony, direttore della ricerca presso l’Università di Johannesburg, sottolinea il valore di ChatGPT come strumento per tradurre e migliorare l’inglese, una lingua franca per la scienza e gli affari. Questa applicazione dell’intelligenza artificiale è particolarmente importante in questo continente, dove l’inglese non è la lingua madre di molte persone.

Geetha Venugopal, insegnante dell’American International School di Chennai, in India, sottolinea l’importanza di insegnare agli studenti come utilizzare gli strumenti di intelligenza artificiale in modo responsabile. Analogamente all’apprendimento della navigazione in Internet, agli studenti deve essere insegnato come interpretare e convalidare le informazioni fornite dall’intelligenza artificiale. Questo approccio critico è essenziale per promuovere i cittadini digitali responsabili di cui hanno bisogno le società latinoamericane contemporanee.

AI, tutor personalizzato

ChatGPT va oltre l’aula e consente un apprendimento personalizzato attraverso l’uso di formatori AI. Questi insegnanti forniscono spiegazioni, esempi e storie per facilitare la comprensione di vari argomenti, adattati al livello e alle conoscenze pregresse dello studente. Si tratta di uno strumento particolarmente utile per gli studenti delle zone rurali dell’America Latina che hanno un accesso limitato a un’istruzione di qualità.

Una delle applicazioni più innovative di ChatGPT in ambito educativo è la sua capacità di condurre gli studenti all’autodeterminazione e al pensiero indipendente. Invece di dare risposte dirette, i modelli di intelligenza artificiale pongono domande che consentono agli studenti di generare le proprie risposte. Questo metodo di insegnamento incoraggia la creatività e il ragionamento logico, qualità di spontaneità personale molto apprezzate nel mercato del lavoro odierno.

L’intelligenza artificiale in classe, Opportunità

In un momento in cui gli investimenti nella tecnologia e nell’istruzione stanno diventando sempre più importanti per lo sviluppo economico e sociale, l’integrazione dell’intelligenza artificiale nelle aule scolastiche dell’America Latina è un’occasione d’oro. Questa rivoluzione tecnologica nel campo dell’istruzione non solo prepara i giovani a un mondo del lavoro sempre più digitale, ma fornisce anche soluzioni pratiche alle sfide educative uniche della regione.

Adottando attivamente questi strumenti, gli educatori latinoamericani non solo stanno modernizzando i metodi di insegnamento, ma stanno anche contribuendo a creare una forza lavoro più capace e adattata per soddisfare le esigenze del 21° secolo. Io sono qui.

In un’epoca in cui la politica insiste sull’efficienza e sull’autodeterminazione, l’integrazione di queste tecnologie nel sistema educativo è in sintonia con la visione di una nazione moderna competitiva e orientata al mercato. L’intelligenza artificiale nell’istruzione non è solo una moda passeggera, è il futuro e l’America Latina è ben preparata per questo. Fai un grande salto.

Lascia un commento