Gli utenti dovrebbero avere più opzioni e passare da una all’altra più facilmente. Ciò potrebbe mettere sottosopra aziende come Apple e Google.

Più scelta per decine di milioni di utenti di applicazioni digitali (app) e più opportunità per le piccole imprese digitali: questi sono i due obiettivi centrali del Digital Markets Act (DMA). La Commissione rafforza così il suo potere di mercato. Le aziende tecnologiche stanno cercando di domare. È stata individuata e nominata una serie di regole annunciate per il 2020, che potrebbero cambiare completamente il modello di business del colosso digitale. La domanda più importante:

Chi è interessato?

Secondo la definizione dell’UE, sei cosiddetti gatekeeper del mondo digitale (“gatekeeper”) e i loro 22 prodotti sono attualmente soggetti a regolamentazione: la società madre di Google Alphabet, il rivenditore online Amazon IT-Riese. , la società di software Apple Microsoft, la società madre di Facebook Meta e la società madre cinese di Tiktok ByteDance. I browser Internet sono interessati dai servizi Safari e Chrome, dai social network Tiktok, Facebook, Instagram e Linkedin, dai sistemi operativi Android, iOS e Windows, dai servizi di messaggistica Whatsapp e Facebook-Messenger, dalla piattaforma video Youtube.
Cosa dovrei fare?

Ciò significa che le aziende dovrebbero garantire una maggiore concorrenza esponendo i propri servizi e applicazioni ai concorrenti. E non oltre marzo 2024. Così avrai ancora più libertà di scelta. Inoltre, dovrebbe essere più difficile raccogliere e riutilizzare i dati degli utenti al di fuori della piattaforma di un’azienda. Per quanto riguarda i dati sanitari, ad esempio, l’uso di fitness tracker o la raccolta di dati personali a fini pubblicitari sono punti chiave. I dati dovrebbero essere messi in rete solo con il consenso esplicito dell’utente.

Cosa offre agli utenti?

Dovresti ad esempio poter decidere tu stesso quale browser utilizzare sul tuo smartphone, come Chrome o Safari. Ad esempio, il sistema operativo Android di Google potrebbe non installare più automaticamente il browser Chrome di Google come applicazione predefinita. L’opzione deve essere disponibile durante la configurazione del dispositivo. Ad esempio, il servizio di chat di Whatsapp dovrebbe essere in grado di comunicare attraverso altri servizi di messaggistica.

Cosa dovrebbe cambiare nell’App Store?

L’applicazione deve poter essere installata anche con metodi diversi dagli app store ufficiali dei produttori, Google e Apple.

Come verranno puniti?

Le aziende tecnologiche potrebbero essere multate fino al 10% del loro fatturato globale se non rispettano le nuove regole. I recidivi possono essere il 20%.

Come stanno rispondendo a tutto questo le aziende tecnologiche?

Apple e Google hanno operato sfidando le normative e le hanno costantemente criticate. Sostengono che i processi attuali sono progettati per mantenere gli utenti al sicuro e lontani dai truffatori. Tiktok ritiene di non essere influenzato dalle normative UE e sta valutando un’azione legale. Resta da vedere fino a che punto i giocatori del mondo porteranno i loro punti.

dopo la navigazione

Lascia un commento