L’ex leader del gruppo di estrema destra Proud Boys, Enrique Tario, è stato condannato a 22 anni di carcere, la sentenza più dura mai pronunciata per l’attacco al Campidoglio.

La settimana scorsa, quattro membri dei Proud Boys, condannati a maggio, così come Enrique Tario, sono stati condannati a una pena compresa tra 10 e 18 anni di carcere.

Stuart Rose, fondatore del gruppo di estrema destra Oath Keepers, ha ricevuto la condanna più pesante di sempre, 18 anni di carcere per l’attacco.

Il 6 gennaio 2021, circa 200 membri dei Proud Boys hanno preso d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti nel tentativo di impedire al democratico Joe Biden di assicurarsi una vittoria elettorale sull’allora presidente Donald Trump.

Quel giorno, il giudice Timothy Kelly disse: “Abbiamo cancellato la tradizione della nostra nazione di trasferimento pacifico del potere”.

A differenza degli altri quattro, Tario, per il quale l’accusa aveva chiesto una pena detentiva di 33 anni, quel giorno non era a Washington, ma il giudice ipotizzò che “Tario fosse il principale istigatore della cospirazione”.

Il giudice, a volte rauco dai singhiozzi, ha definito il 6 gennaio 2021 un “giorno terribile”, indifferente al rimorso dell’imputato che ha chiesto “misericordia” come sua sorella, fidanzata e madre. Sembra davanti a lui.

Il pubblico ministero Connor Mulleau ha chiesto una pena più dura per Tario rispetto agli altri imputati, mentre i suoi avvocati hanno sostenuto che il loro cliente non era a Washington quel giorno e non ha partecipato all’attacco. Ma il giudice ha stabilito che “mi ha protetto” da un attacco a Capitol Hill.

L’accusa ha sostenuto che “il signor Tali era più un generale che un semplice soldato, quindi la sua assenza non diminuisce la gravità delle sue azioni”.

Più di 1.100 persone sono state arrestate e processate dall’attacco al Campidoglio del gennaio 2021. Più della metà di loro sono stati condannati, la maggior parte con condanne pesanti.

Lascia un commento