Sono passati quasi dieci anni da quando il leggendario pilota di F1 Michael Schumacher, 54 anni, ha subito un grave trauma cranico in una caduta su una pista da sci vicino a Meribel, in Francia. Il 29 dicembre 2013, lui e suo figlio Mick sono scesi dalle Combes de Soleil, sotto la vetta del Dens de Bourjean nelle Alpi francesi. Lui scappò, si attaccò ad una roccia e fu gettato in aria.

Da allora, fino ad oggi, la sua salute è in realtà un segreto gelosamente custodito dai membri più stretti della famiglia Schumacher. È in coma da diversi mesi e non è più stato visto in pubblico dopo il grave incidente.

Roger Benoit, amico intimo e giornalista del leggendario pilota, ha rivelato nuove informazioni sulle condizioni di Schumacher al quotidiano svizzero Blick.

– C’è solo una risposta a ciò che accadrà a Michael. Questo è ciò che ha detto il figlio Mick in una rara intervista nel 2022. “Farei di tutto per poter parlare con mio padre”. Questa frase dice tutto su come è progredita la guarigione di suo padre negli ultimi 3.500 giorni. È un caso disperato… – ha commentato Benoit.

Dopo il grave incidente, solo pochi eletti hanno fatto visita a Michael e si è saputo poco delle sue condizioni.

Lascia un commento