All’inizio di ogni anno, gli scienziati di tutto il mondo cercano di prevedere quale sarà il livello di influenza nella popolazione. In generale, il livello di prevalenza è determinato in base agli indicatori registrati nei paesi situati nell’emisfero occidentale. Yulia Vinaminov, responsabile delle operazioni di vaccinazione antinfluenzale del Maccabi, ha affermato che i dati registrati suggeriscono che l’incidenza dell’influenza sembra essere bassa. Si prevede che sarà moderato per Israele. Tuttavia, chiarisce che si tratta solo di stime. “Bisogna comprendere che è impossibile prevedere con precisione la natura della morbilità perché i virus dell’influenza cambiano. È importante ricordare che questa è una malattia mortale”.

Il vaccino di quest’anno includerà quattro ceppi influenzali attuali, ha affermato, e sarà disponibile al pubblico entro pochi giorni. “È importante vaccinare tutti, ma è particolarmente importante per le persone a rischio: persone sopra i 50 anni, persone con patologie preesistenti, donne incinte e bambini. I pagatori avranno anche accesso al vaccino, che può essere somministrato tramite iniezione o spray, ed è destinato a bambini e adulti fino a 49 anni.

“Le campagne di vaccinazione contro l’influenza sono una parte importante della preparazione dei sistemi sanitari per il prossimo inverno”, ha affermato Ruth Baruch, direttrice infermieristica del Dipartimento generale della comunità e responsabile delle campagne di vaccinazione contro l’influenza. I vaccini antinfluenzali sono un mezzo efficace e comprovato per prevenire l’influenza e le sue complicanze e ridurre i ricoveri ospedalieri. La nostra sfida è vaccinare la maggior parte della popolazione e del pubblico in generale entro 3 mesi. È.”

E che effetto avrà il coronavirus sul livello di morbilità in generale?

La dottoressa Karen Lanzmann, medico specializzato in epidemiologia e salute pubblica presso il Davidson Institute of Science and Education, ha dichiarato: “Data la crescente incidenza del coronavirus, stiamo prevedendo quale sarà il tasso di morbilità complessivo nel mondo. È difficile Ma è noto che ci si può ammalare di entrambe le malattie, per questo è importante seguire le norme di prevenzione conosciute come l’igiene, la ventilazione e ovviamente la vaccinazione antinfluenzale. I vaccini sono importanti sia per proteggere noi stessi che per proteggere i nostri nonni e altre persone che corrono un rischio maggiore di contrarre la malattia.

Lascia un commento