Google Messaggi ha iniziato a implementare una nuova funzionalità che consente agli utenti di registrare e inviare messaggi vocali da smartwatch che eseguono il sistema operativo Wear OS.

Lo scorso luglio Wear OS, la versione del sistema operativo Android progettata per i dispositivi indossabili, è stata aggiornata per includere un’app WhatsApp nativa. Grazie a ciò, tutte le funzioni dell’applicazione, comprese le risposte testuali e vocali, sono ora accessibili dal polso.

Anche l’app Messaggi di Google ha iniziato a implementare opzioni per registrare e inviare messaggi vocali. Direttamente dallo “smart watch”, come annunciato in un comunicato insieme ad alcune novità su WearOS sulla pagina di supporto.

Pertanto, l’azienda ha spiegato che questa opzione mira a facilitare l’invio dei messaggi, poiché i messaggi vengono registrati e inviati dal polso senza dover prendere in mano lo “smartphone” in qualsiasi momento.

Come indica Google, i messaggi di memo vocali stanno iniziando ad essere implementati e la loro disponibilità aumenterà nel tempo.

Nel frattempo, Google ha anche annunciato l’introduzione degli “orologi intelligenti” basati sul sistema operativo Google Wallet for Wear in nuovi paesi e regioni, tra cui Albania, Argentina e Colombia. Successivamente, l’Assistente Google dello smartwatch ha aggiunto anche nuove lingue come spagnolo, italiano, portoghese e polacco.

Un’altra innovazione è la possibilità di ascoltare gli episodi dei podcast di YouTube Music direttamente dal tuo smartwatch. Ciò significa che ora puoi riprodurre questo tipo di contenuti sul tuo orologio senza utilizzare il telefono.

Infine, Google Maps include anche novità su Wear OS. In questo senso ora vediamo informazioni più utili sulla località, come gli orari di apertura e la valutazione di quella località. Sulla mappa ora puoi trovare luoghi come bar e negozi toccando l’icona della mappa o effettuando una ricerca in giro.

Tenendo presente tutto ciò, il colosso della tecnologia ha sottolineato che nuove app e aggiornamenti hanno reso gli smartwatch basati su Wear OS “più utili che mai”.

Lascia un commento