Arijan Ademi, 32 anni, è arrivato a Zagabria per organizzare il trasferimento da e per la Dinamo.

L’esultanza della Dinamo dopo la vittoria sull’Osijek

Inizialmente avrebbe dovuto essere un compito facile e sembrava un’ambizione comune, ma i cinesi, soprattutto il Guoan di Pechino, creano grossi problemi.

Quindi i cinesi seguono con molta attenzione i media croati, sanno quanto ha fretta la Dinamo, quanto la dirigenza del club di Zagabria rivuole il loro ex capitano, e sono loro la causa del problema.

– Eravamo d’accordo con l’offerta originale, quindi l’hanno cambiata. Ero d’accordo con te sulla seconda, quindi ti ho chiesto di rimetterla a posto. Quando siamo d’accordo, ritardano o inventano sempre qualcosa, dice una fonte vicina alla dirigenza della Dinamo.

I cinesi sanno che il mercato termina domani e che la Dinamo sarà d’accordo a fare di tutto per finire il lavoro il prima possibile. Anche la comunicazione è un problema, perché i cinesi non rispondono alle nuove proposte e offerte della Dynamo per ore, a volte mezza giornata senza risposta.

Questa è la loro tattica per estorcere quanto più denaro possibile a Maximir. Certo, la Dinamo sa quanto vale per loro il capitano ed è pronta a pagare, ma d’altronde la risposta è sempre la stessa. “Vogliamo di più.”

Lascia un commento