Previsto per la settimana della moda di Milano dal 19 al 25, il programma di settembre segna un pieno ritorno sulle passerelle fisiche con 65 sfilate “dal vivo” e solo cinque sfilate digitali. In un calendario molto ricco, si contano 67 sfilate di cui 2 doppie, 72 presentazioni, 4 presentazioni su appuntamento e 33 eventi. Con un totale di 176 appuntamenti, sarà una settimana “molto densa e concentrata”, ma come ha spiegato durante la presentazione il presidente della Camera Nazionale della Moda di CNMI, Carlo Capasa, sono stati troppi. Al momento il convegno è incentrato sulle presentazioni, con il “dialogo finale” in corso per dare inizio alla sfilata il 19, il giorno prima. Per farlo, però, bisognerà controllare il calendario internazionale e attendere l’edizione di febbraio.

Ora tutti gli occhi sono puntati su questo grande debutto. La prima sfilata di Gucci sotto la direzione creativa dello stilista napoletano Sabato De Sarno, succeduto ad Alessandro Michele alla guida stilistica della maison fiorentina. Lancia anche il suo primo brand da passerella, Tom Ford, e debutta con lo stile dello storico braccio destro dello stilista texano, Peter Hawking.

«Molti brand sono pronti a trasferirsi in città», ricorda Alessia Capello, assessore al Lavoro e Sviluppo economico del Comune di Milano. Tra questi, Diesel terrà il 20 alle ore 21 allo Scaro Farini una grande sfilata “per tutti”, prenotabile per più giorni sul sito Diesel.com. Se ancora puoi permettertelo. Questa settimana è nota per essere una settimana di tutto esaurito per Milano, con Confcommercio che stima l’importo delle attività correlate in 80 milioni di euro, come riferito dai consiglieri comunali. La collezione donna della Milano Fashion Week, realizzata con il sostegno del Ministero della Cooperazione Internazionale, ICE-Agenzia e Comune di Milano, comprende anche altre new entry.

Per la prima volta in calendario verranno presentate le sfilate “Avavav”, “Chiara Boni la petite robe”, “Karoline Vittosupported by Dolce&Gabbana”, “Rave Review” e “The Attico”.

Il brand torna anche sulla passerella di Aigner. La Milano Fashion Week prevede anche diverse celebrazioni, tra cui il 70° anniversario dei Fratelli Rossetti, il 40° anniversario di Moschino e il 10° anniversario del Gatto, diretto creativamente da Sara Cavazza Facchini. E aspettiamo l’evento di lancio della collezione Moncler x Pharrell Williams il 20 settembre.

Ad aprire la settimana della moda del 19 settembre saranno Cancer Culture, la Fondazione Ieo Monzino e l’organizzazione di cooperazione internazionale “Breast Cancer Fashion Show”. Molti marchi partecipano a sfilate di moda per aumentare la consapevolezza sul cancro al seno. Con il sostegno di Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, Camera Moda Fashion Trust. Domenica (la parte fisica) è stata una festa con la sfilata di Giorgio Armani e la partecipazione ai CNMI Sustainable Fashion Awards, svolti come di consueto alla Scala di Milano in collaborazione con l’Ethical Fashion Initiative delle Nazioni Unite. e la città di Milano. Il giorno successivo, chiusura ufficiale, il 25, ci sarà la sfilata digitale di Laura Biagiotti.

dopo la navigazione

Lascia un commento