Per consentire ai pensionati di condurre una vita normale sono necessarie soluzioni permanenti e non misure temporanee fornite dal governo, ha detto giovedì a Zara la leader del Partito socialdemocratico (SDP) Peya Gurbin.

Garvin ha presentato la riforma pensionistica dell’SDP, affermando che la soluzione permanente proposta dall’SDP sarebbe un cambiamento nell’adeguamento delle pensioni e un aumento permanente delle pensioni in linea con l’inflazione e gli aumenti salariali.

Ha affermato che l’aumento permanente non sarebbe lineare e sarebbe maggiore per coloro che hanno meno pensioni e potrebbe aumentare le pensioni da 500 a 750 euro in soli quattro anni.

Da quello che abbiamo sentito oggi, il governo fornirà nuovamente un aiuto temporaneo e una tantum. I primi mesi della pandemia e dell’inflazione hanno richiesto un sollievo una tantum, ma è giunto il momento per una soluzione permanente”, ha affermato Garvin.

Secondo lui l’aiuto una tantum non migliorerebbe la vita di tutti i pensionati e verrà distribuito solo in vista dei risultati elettorali, di cui la Croazia non ha bisogno.

Alla domanda del primo ministro Andrej Plenkovic quale sarebbe la soluzione e quale modello utilizzerebbe l’opposizione per tassare i margini di profitto, Glubin ha detto che i margini di profitto saranno tassati nei settori bancario e commerciale.

“Il Primo Ministro si chiede come farlo. Quindi prenderemo di mira le persone che hanno guadagni in eccesso, persone che hanno sopravvalutato il proprio reddito. Sarà una tassa sui profitti in eccesso”, ha detto.

Lui ha ricordato che ciò è stato proposto in Irlanda e in Canada e che ritiene che l’SDP dovrebbe essere proposto anche in Croazia.

Inoltre, la Slovenia ha annunciato questa settimana un’imposta bancaria che porterà al paese 100 milioni di euro all’anno.

“Italia e Slovenia l’hanno introdotto, ma Plenkovic non vede nulla. Lui è silenzioso. E ha davvero a cuore il popolo croato”, ha detto Glubin.

Lascia un commento