Il deputato Nikola Gulmoja ha affermato venerdì che il capo dell’HEP Frane Barbaric non è stato ancora rimosso dall’incarico per l’incidente della “benzina da 1 centesimo” per aver minacciato il primo ministro Andrej Plenković, aggiungendo che Plenković “non è coinvolto”. Ha espresso il sospetto che io abbia preparato una torta per le sue esigenze personali. “

“Barbarić è una delle figure principali del cartello di Hvar, quindi sono sicuro che sta ricattando Plenković. Perché il capo della squadra è Plenković”, ha detto Gulmoya. Nella conferenza stampa sul tema “Plenkovic circondato dagli eventi – Barbaric è solo uno di una serie di complici corrotti”.

“Ora sembra che il signor Barbaric si sia dimesso per evitare di causare problemi al signor Plenkovic, oppure che abbia iniziato una strategia per aggirare le autorità investigative per aumentare la sua credibilità se decide di causare problemi”, ha aggiunto.

Alla domanda di un giornalista su come Barbaric stesse ricattando il primo ministro, Gulmoya ha detto che voleva che l’INA producesse più gas e abbassasse i prezzi in un momento in cui presumibilmente sapevano che ci sarebbe stato un surplus. Ha ricordato loro la decisione del governo di aumentare il prezzo a 47 euro. “Il governo sapeva che ci sarebbero stati tagli ai posti di lavoro, quindi perché lo ha fatto per dare un trattamento preferenziale agli anziani?”, ritiene.

“Dopo questo incidente (1 centesimo di benzina), si può ragionevolmente sospettare che il primo ministro Andrej Plenkovic sarà colui che riceverà una fetta della torta per i bisogni personali”, ha concluso Gulmoya.

Lascia un commento