Huawei ha chiuso Huawei Music, un servizio di streaming musicale in abbonamento che offre accesso a una libreria di milioni di brani e artisti con audio di alta qualità per 9,99 euro al mese.

L’azienda tecnologica cinese ha annunciato la mossa dopo che gli Stati Uniti hanno posto il veto all’uso di vari servizi, tra cui Google e il negozio di download di Google Play, per offrire le proprie “app” musicali. ha avviato l’applicazione.

Uscito a marzo 2020, è scaricabile tramite lo store ufficiale AppGallery e permette di ascoltare milioni di brani “online” a 9,99 euro al mese. In altre parole, puoi godertelo con le stesse funzioni di Apple Music o Spotify.

Questo lettore ti consente di personalizzare l’ascolto e regolare la qualità dei brani in streaming (bassa, standard, alta, alta qualità) o di utilizzarlo per i download locali sul tuo dispositivo.

L’azienda ha ora ricordato che la missione dell’app è fornire “servizi fondamentali di musica e intrattenimento” e che Huawei Music è stata sospesa dal 31 agosto “a causa di recenti eventi aziendali”.

In questo modo l’applicazione ha cessato di funzionare come servizio radiofonico musicale gratuito “smartphone”. Si tratta di un cambiamento che Huawei ha implementato per “concentrarsi completamente sulla creazione e l’espansione di un ambiente tecnologico sostenibile” per tutti gli utenti.

Nonostante questa nota raccolta da Gizmochina e HuaweiBlog, l’app è ancora disponibile tramite AppGallery, suggerendo che sia ancora disponibile su alcuni dispositivi o regioni.

Nella dichiarazione, il marchio ha anche commentato che le opzioni di intrattenimento continuano a essere una questione chiave per il suo team di sviluppo e che prevede di collaborare con i partner per lanciare app e strumenti nuovi e innovativi entro la fine dell’anno.

Lascia un commento