Mercoledì Reuters ha riferito che con il lancio del “Moon Sniper”, il Giappone mira a diventare il quinto paese a far atterrare un veicolo spaziale sul satellite naturale della Terra, e il lancio aiuterà a sviluppare ulteriormente il suo programma spaziale. Ha aggiunto che era per testare la tecnica di atterraggio

Il lancio avviene poche settimane dopo che l’India è diventata il primo paese a far atterrare la navicella spaziale Vikram sul Polo Sud della Luna, scatenando un’esplosione di orgoglio nazionale e innescando una nuova corsa allo spazio che coinvolge il settore privato.

Giovedì è prevista la missione della Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA). Mitsubishi Heavy Industries (MHI) ha annunciato che il razzo H-IIA che trasporterà il Lunar Exploration Smart Lander (SLIM), soprannominato “Moon Sniper”, verrà lanciato dal Centro spaziale di Tanegashima, nel sud del Giappone.

Mitsubishi Heavy Industries produce il missile H-IIA.

SLIM è un dispositivo piccolo e leggero con un’altezza di 2,4 metri, una larghezza di 2,7 metri, una lunghezza di 1,7 metri ed un peso di circa 700 kg.

Il “cecchino lunare” dovrebbe atterrare vicino alla superficie lunare del lato più vicino della luna, Nectaris.

La missione mira a far atterrare un veicolo spaziale leggero e a basso costo sulla Luna entro 100 metri dal luogo di atterraggio previsto, utilizzando un avanzato sistema di navigazione ottica.

Si prevede che la missione da 100 milioni di dollari raggiungerà la Luna entro febbraio.

Il programma spaziale del Giappone è uno dei più grandi al mondo, ma il primo tentativo di far atterrare un lander lunare nel novembre 2022 è fallito e un nuovo razzo è esploso durante un test il mese scorso. Le speranze di JAXA sono ora focalizzate su uno smartlander per esplorare la Luna.

L’anno scorso il Giappone ha anche tentato di far atterrare il rover lunare Artemis 1 “Omotenashi” della NASA, ma la missione è fallita e il contatto è stato perso.

Anche il Giappone ha avuto problemi con i suoi veicoli di lancio, non riuscendo a lanciare il suo H3 di prossima generazione a marzo e non riuscendo a lanciare il suo solito affidabile razzo a combustibile solido Epsilon lo scorso ottobre.

A luglio, il test di un razzo Epsilon-S, una versione migliorata dell’Epsilon, si è concluso con un’esplosione 50 secondi dopo il lancio.

Lascia un commento