Martedì la Federcalcio boliviana (FBF) ha annullato due competizioni professionistiche in corso, citando accuse di partite truccate e corruzione, quindi ha deciso di organizzare un campionato “Blitzkrieg” entro la fine dell’anno.

La sentenza ha formalmente presentato denuncia al Pubblico Ministero come “frode autorizzata e associazione per delinquere” dopo aver rivelato che la FBF è stata creata con il sospetto di una “rete corrotta” che coinvolge giocatori, allenatori, ex allenatori e arbitri.

Il presidente della FBF Fernando Costa ha annunciato le conclusioni del Consiglio Superiore della Divisione Professional dopo un incontro istituzionale svoltosi a Santa Cruz a cui hanno partecipato 17 club della prima divisione.

“Con 14 voti favorevoli, 1 astenuto e 2 contrari”, Costa ha annunciato in conferenza stampa che il torneo Todos Contra Todos e i Mondiali 2023 sono stati annullati.

Il presidente della FBF ha affermato che la decisione è dovuta a “seri indizi che entrambi i tornei erano viziati” e che la decisione sarà discussa con Conmebol.

Tra le altre sentenze, il Consiglio Supremo della Divisione Professional ha detto ai titolari dei diritti di trasmissione di SportTV di “ritirare entro 72 ore le licenze concesse alle piattaforme di gioco di tutto il mondo” sotto il rischio di procedimenti penali. Te l’ho ordinato.

Ha inoltre ordinato il licenziamento di tre membri del collegio arbitrale, chiedendo al club di inviare “tutte le informazioni” sulla questione al tribunale disciplinare affinché possa essere avviato il procedimento.

Infine si è deciso di dare il via ad un nuovo torneo “speciale”, che avrà inizio nei prossimi giorni e si concluderà a fine dicembre.

Lunedì (4) la FBF ha riferito al Dipartimento degli Affari Pubblici di La Paz che almeno cinque o sei giocatori, alcuni arbitri e funzionari sono stati accusati di “frode sanzionata e associazione a delinquere” sulla base di registrazioni e testimonianze a supporto. ha sporto denuncia contro .

Pochi giorni fa è stato diffuso l’audio di una conversazione tra un calciatore e qualcuno che si era offerto di pagargli 5.000 dollari per una sanzione.

In un’altra registrazione pubblicata lunedì, il presidente del Vaca Diez, Marco Rodríguez, avrebbe discusso con l’arbitro per concordare il numero di gol da segnare nella partita.

Il torneo principale della Divisione Professional prevedeva 17 squadre e giocava 22-24 partite.

Lascia un commento