È questo il messaggio dell’America al principe ereditario saudita Mohammed bin Salman? “Uno sguardo più attento alla visione del principe ereditario saudita per il 2030 rivela quanto segue: ha detto come”, ha detto. Quando si parla di innovazione, guarda Israele. “

Secondo lei, “Non è un segreto che gli Stati Uniti siano molto collaborativi con il governo israeliano nell’espansione dei Patti Abramitici”. L’Arabia Saudita è una destinazione privilegiata. Israele è un luogo naturale per il regno, il popolo e la realizzazione della visione dell’Arabia Saudita. Gli Stati Uniti lo sostengono e stanno cercando di realizzarlo. Questo è il processo naturale delle Alleanze Abramitiche. Per quanto riguarda l’Arabia Saudita, altri paesi musulmani seguiranno l’esempio. Ci stanno lavorando, ma niente da dire sul prossimo futuro. Credo che anche tutti gli altri partner del Patto di Abraham sostengano questa questione. “

Anche l’ambasciatore del Bahrein in Israele, Khaled Al Jalema, ha partecipato all’evento e, dopo aver appreso come si sta sviluppando la cultura high-tech di Israele, ha affermato che la sfida principale nel fiorire degli Accordi di Abraham è stata l’introduzione di culture diverse. “In questa fase delle relazioni è importante concentrarsi sulla cooperazione”, ha aggiunto l’ambasciatore. “Si tratta di un rapporto ancora nuovo e loro sono interessati a sapere quali progetti hanno successo ed è importante lavorare insieme quando si lavora su progetti di successo.” può tendere la mano e aiutare. “

A destra: Ambasciatore del Bahrein in Israele, Khaled Youssef Al-Jarama, Ambasciatore degli Stati Uniti in Israele, Stephanie Hallett, CEO di Startup Nation Central, Avi Hasson/Foto: Yam Ravier

Durante una tavola rotonda moderata da Avi Hasson, amministratore delegato della startup Nation Central, Alto ha annunciato che il gruppo israelo-giordano era orgoglioso che gli Stati Uniti avessero aderito all’accordo di riconciliazione per l’energia e l’acqua. Ci stiamo avvicinando alla fase finale. “L’accordo di Masdar dimostra che non solo gli Stati membri dell’Accordo di Abraham ma anche paesi come la Giordania ne traggono vantaggio.”

NOTA BENE: Il sistema Globes si impegna a condurre discussioni diversificate, pertinenti e rispettose in conformità con il Codice di condotta contenuto nei rapporti sulla fiducia che gestiamo. Espressioni di violenza, razzismo, sedizione o altro linguaggio inappropriato verranno automaticamente filtrate e non pubblicate sul Sito.

Lascia un commento