Mercoledì il primo ministro Fumio Kishida ha dichiarato che il Giappone intensificherà il sostegno e la cooperazione con i paesi del sud-est asiatico in sei aree, comprese le infrastrutture di trasporto e il pattugliamento marittimo.

Lo ha detto Kishida questa settimana in un discorso al Forum Indo-Pacifico dell’ASEAN a Giakarta, dove si terrà il vertice dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico.

“Svilupperemo una serie di iniziative di cooperazione nei campi della politica, della sicurezza, dell’economia, della cultura e della società”, ha affermato Kishida.

Kishida ha affermato che il Giappone fornirà formazione a 5.000 persone in sei aree, inclusa la cooperazione informatica, nei prossimi tre anni. I progetti di infrastrutture di trasporto comprendono la costruzione di porti, strade, ferrovie e aeroporti.

Kishida ha anche affermato che il Giappone coopererà per rafforzare l’applicazione della legge marittima formando la guardia costiera e gli agenti di polizia e fornendo motovedette.

Ha aggiunto che, sulla scia della nuova pandemia di coronavirus e dell’invasione russa dell’Ucraina, il Giappone rafforzerà le sue catene di approvvigionamento nella regione per garantire il flusso costante di merci e la sicurezza alimentare.

Tokyo ospiterà il prossimo vertice dell’ASEAN a dicembre, dove si celebrerà il cinquantesimo anniversario della partnership.

Lascia un commento