Il sindaco democratico di New York Eric Adams, in un recente drammatico appello per un maggiore coinvolgimento federale nel controllo dei flussi di immigrazione, ha affermato che l’immigrazione di massa nella città dello scorso anno “distruggerà New York”.

Le parole di Adams sono state pronunciate mercoledì, ma visto il tono dei funzionari governativi, hanno colpito la stampa questo giovedì (7).

“Non ho mai affrontato un problema nella mia vita che non avesse una fine in vista. Non c’è fine a tutto ciò. Questo problema distruggerà New York”, ha detto Adams. Nei suoi commenti più drammatici da quando l’anno scorso ha dichiarato lo stato di emergenza per gli arrivi, ha ricordato che ogni mese arrivano 10.000 migranti.

“Persone da tutto il mondo sono determinate a venire a sud del confine verso New York”, ha detto durante l’incontro in municipio, ribadendo che se la situazione continua quest’anno, la città dovrà affrontare un deficit di bilancio. Ammonterà a 12 miliardi di dollari (59,7 miliardi di R$ a prezzi correnti) e imporrà tagli ai servizi forniti alle comunità in cinque regioni.

Dall’inizio dell’ondata migratoria sono arrivati ​​110.000 migranti, per lo più venezuelani ma ora includono anche persone provenienti dall’Africa occidentale, tra cui più di 20.000 minori.6 10.000 persone sono sotto la protezione della città.

La città dovette far fronte ai nuovi arrivati ​​che furono sistemati negli alberghi, nei campi di calcio, nelle vecchie scuole e nelle palestre. Si stanno prendendo in considerazione altre alternative poiché il flusso di persone continua a raggiungere le 3.000 persone a settimana nelle ultime tre settimane.

Un’ordinanza del tribunale vecchia di 40 anni impone alla città di fornire alloggio, cibo, istruzione e altro sostegno ai bambini, una situazione che secondo Adams porta a carenze di bilancio ma che finora ha soddisfatto i bisogni. Non ho ricevuto alcun aiuto finanziario. . Lui e il governatore di New York Kathy Hotchul hanno invitato il governo federale a farlo.

Adams ha anche criticato Hochul, un collega democratico, per non aver emesso un ordine che obbliga le giurisdizioni statali fuori città ad accogliere gli immigrati.

La sua amministrazione ha iniziato a inviare i nuovi arrivati ​​negli alberghi della parte settentrionale dello Stato, ma un’ordinanza del tribunale gli impedisce di continuare a farlo, mentre dice che sospenderà temporaneamente l’obbligo di fornire alloggio a coloro che ne faranno richiesta. La corte non ha detto nulla sulla richiesta.

Lascia un commento