In una lettera pubblicata ieri pomeriggio dal sindaco di Parigi, ha condannato le parole del presidente dell’Autorità palestinese, Abu Mazen, e ha addirittura nominato la medaglia d’onore conferita al sindaco di Parigi nel 2015. Il consigliere Meir Habib, un “uomo della pace”, ha rivolto più volte appello al sindaco affinché revocasse la medaglia. Sempre nel 2021, dopo l’omicidio della defunta Esther Hogan, ex residente a Parigi e sua compagna di classe, scrisse ancora una volta a Han Hidalgo, dicendo che sosteneva la sua opinione e revocava la sua decisione. Ho risposto che non avevo intenzione di farlo.

“Condanno fermamente le tue parole”, ha aggiunto il sindaco di Parigi in una lettera ad Abu Mazen. Come sapete, l’Olocausto fa parte della storia di Parigi. Durante la seconda guerra mondiale, decine di migliaia di bambini, donne e uomini ebrei delle nostre città furono mandati nei campi di sterminio e assassinati. Il 21 settembre 2015 vi abbiamo accolto nel Municipio di Parigi. In questa occasione gli viene conferita la più alta onorificenza della città, la medaglia “Grand Warmie”. Le tue parole contraddicono i valori mondiali e la verità storica dell’Olocausto. Pertanto non potrai più detenere questo titolo. “

La deputata Meir Habib, che ieri aveva fatto appello ad Anne Hidalgo affinché annullasse l’onore conferito ad Abu Mazen, ha reagito alla decisione come segue: A seguito della mia richiesta dal 2015 fino a ieri pomeriggio, il sindaco di Parigi ha revocato il premio Assistente di volo di Parigi concesso al l’antisemita Abu Mazen. Brava Anna! Ti sei assunto la responsabilità e hai accettato la decisione giusta. Parigi deve rimanere un faro nella lotta contro l’antisemitismo globale e il suo nuovo volto, l’antisionismo. Le dichiarazioni del Presidente dell’Autorità Palestinese non sono valide. In qualità di membro del Parlamento francese che rappresenta, tra gli altri, i cittadini francesi che vivono in Israele, chiedo ora al presidente francese Emmanuel Macron e alle autorità francesi di tagliare i legami con questo antisemita e negatore dell’Olocausto, Abu Mazen. “

Lascia un commento