Giovedì il Ministero della Difesa ha tenuto una cerimonia commemorativa per il capo di stato maggiore in pensione Anton Tus, il primo capo di stato maggiore dell’Esercito democratico croato, morto martedì all’età di 93 anni.

“Ci sono persone che, con il loro atteggiamento, la loro conoscenza e la loro autorità, hanno rafforzato la speranza nelle proprie capacità, la fede nel successo, la fede nella vittoria. È un simbolo della determinazione della Croazia in questo senso e del desiderio di creare un esercito croato forte e moderno, in particolare l’aeronautica croata”, ha affermato il ministro della Difesa Mario Vanožić. monumento.

Il generale Tusu è stato accolto anche dal vice capo di stato maggiore delle forze armate croate, tenente generale Sinisha Jurković.

“All’inizio dell’invasione della Croazia, il generale Tus ha risposto alla chiamata del suo Paese e vi ha riversato tutte le sue capacità, conoscenze ed energie, cosa che ci ha rafforzato tutti e ci ha dato la speranza di poter affrontare un nemico migliore.” Egli ha detto.

Lui ha aggiunto che la nomina di Tus nell’Esercito croato (HC) nel settembre 1991 e l’istituzione dello Stato maggiore delle Forze armate della Repubblica di Croazia erano fondamentali per l’Esercito croato per difendere la Repubblica di Croazia nei momenti critici.

“L’abilità militare del generale era esattamente ciò di cui l’esercito croato aveva bisogno in quel momento”, ha concluso Jurkovic.

Il ministro dei veterani croati Tomo Medved ha dichiarato dopo la cerimonia che il ruolo del generale Tus come primo capo di stato maggiore delle forze armate della Repubblica di Croazia è stato molto importante per gettare le basi delle forze armate croate. Lo ricorderemo per generazioni.

Oggi alle ore 15 nel cimitero Mirogoj di Zagabria avrà luogo l’ultimo saluto del generale di stato maggiore Anton Tus. In questa occasione i piloti dell’aeronautica militare croata sorvoleranno Mirogoj con un aereo MiG-21 in memoria del defunto generale Tus.

Lascia un commento