Secondo le ultime notizie, l’Ucraina lancerà un contrattacco e la Russia perderà terreno e territorio in una fase critica della guerra. Grazie in parte al sostegno della NATO, Kiev sta facendo progressi. Questo è il diagramma delineato dal Segretario generale della NATO Jean Stoltenberg durante un’audizione alla Commissione Affett del Parlamento europeo a Bruxelles oggi, 7 settembre 2023.

L’esercito ucraino contro i russi “sta facendo progressi, forse non tanto quanto ci aspettavamo, ma avanza di centinaia di metri al giorno, il che significa che i russi sono in inferiorità numerica”. Lo faccio”, dice. “Nessuno ha detto che il contrattacco ucraino sia stato facile”, ha continuato. Gli ostacoli di cemento, ndr), e le mine, prepararono un perimetro difensivo con enormi quantità di mine”. – Lui continuò.” L’impresa “era ovviamente molto difficile”. ma gli ucraini lanciarono un contrattacco perché volevano liberare la terra sottraendola agli invasori russi.

“L’Ucraina sta gradualmente guadagnando terreno, il che dimostra l’importanza del nostro sostegno ai contrattacchi”, ha detto. Sono riusciti a sfondare la linea di difesa russa e stanno andando avanti”, ha aggiunto Stoltenberg, aggiungendo che la “massima priorità” dell’alleanza era quella di dare all’Ucraina “tutti i sistemi d’arma che sono già stati messi in funzione”. , ha sottolineato che si trattava di “garantire munizioni e munizioni”. corretta manutenzione”.

Il dibattito pubblico è “un po’ troppo concentrato sull’installazione di nuovi sistemi piuttosto che sulla manutenzione necessaria per mantenere i sistemi già in funzione”, osserva. “Anche i Paesi Bassi, la Danimarca e la Norvegia hanno annunciato la loro disponibilità a consegnare gli F16 all’Ucraina” e “anche diversi altri alleati hanno annunciato la loro disponibilità ad addestrare i piloti ucraini”.

“Vogliamo tutti investire in altre cose”, ha detto Stoltenberg ai legislatori. Ha spiegato di aver tagliato il bilancio della difesa in passato quando era primo ministro norvegese. “Perché credevano che ci sarebbero state meno tensioni, meno minacce e la possibilità di una cooperazione con la Russia”. Oggi, in qualità di segretario generale della Nato, ha dichiarato: “Voglio che tutti i nostri alleati mantengano la nostra promessa” di spendere almeno il 2% del loro Pil per la difesa. Sono “incoraggiato” dal fatto che “11 paesi” ora rispettano questo standard, ma che altri paesi dell’alleanza, compresa la Germania, “spendono di più” per la difesa, ha detto.

Secondo Stoltenberg, il presidente russo Vladimir Putin ha commesso “almeno due gravi errori strategici” in Ucraina, provocando “la più grande guerra che l’Europa abbia mai visto dalla seconda guerra mondiale”. In primo luogo, ha “completamente sottovalutato la forza, la dedizione e il coraggio degli ucraini, della leadership ucraina e del popolo ucraino”, ha continuato. “Un altro grave errore strategico che ha commesso è stato quello di sottovalutare la nostra volontà e il nostro impegno ad aiutare l’Ucraina sostenendo Kiev con sanzioni economiche senza precedenti e sostegno politico e militare. “Il sostegno militare da parte dell’UE e della NATO è molto maggiore di quanto ci aspettassimo”, ha affermato.

Stoltenberg ha ribadito che “spetterà alla Nato e all’Ucraina decidere quando Kiev diventerà membro della Nato”. “La Russia non può porre il veto all’ingresso di uno Stato sovrano europeo nell’Alleanza Atlantica.”

E ricorda. “Nell’autunno del 2021, il presidente russo Vladimir Putin ci ha inviato una bozza di trattato. Voleva che la NATO firmasse la promessa di non espandersi ulteriormente”. L’ho inviato a Ovviamente non l’abbiamo firmato. La NATO nell’Europa centrale e orientale introduce membri di secondo livello. Lo abbiamo rifiutato ed è andato in guerra per evitare i confini più vicini alla NATO. Ha fatto esattamente il contrario, aumentando la presenza della NATO nella parte orientale dell’alleanza. La Finlandia ha aderito e la Svezia entrerà presto nella NATO. “

Lascia un commento