La squadra di pallavolo maschile della Croazia non è riuscita ad avanzare ai quarti di finale del Campionato Europeo, ma la Romania ha vinto 3-2 (25-17, 25-20, 17-25, 26) negli ottavi di finale a Varna. -28, 15-12).

La Croazia è stata guidata da Petar Gillic con 29 punti e Marko Sedlacek con 14 punti, mentre il rumeno Aleksandar Lata con 30 punti.

La Croazia ha iniziato malissimo e la Romania si è subito portata in vantaggio per 5-1, 12-5 nel primo set, vantaggio poi salito a 24-12. La Croazia ha salvato cinque set point consecutivi, il che non fa altro che ammorbidire l’impressione iniziale.

L’8-0 della Romania è stato fondamentale nel secondo set, passando da 8-8 a 16-8, ottenendo un vantaggio insostituibile.

Ma la squadra di Cedric Henard ha trovato la forza per rientrare in partita, aprendo il terzo set con un parziale di 5-1 e mantenendo un vantaggio di quattro punti fino al 12-8, per poi estendere il vantaggio fino al 17-9. La lotta si è conclusa pacificamente.

Il set più equilibrato è stato il quarto, dove la Croazia è sempre stata in vantaggio, ma mai per più di tre punti (12-9, 15-12, 20-17, 22-19). Quattro punti consecutivi hanno dato alla Romania un vantaggio di 23-22 e pochi istanti dopo era 24-23. Tuttavia, la Croazia ha reagito con due punti consecutivi e ha preso ancora una volta il controllo del risultato, convertendo il terzo set point per pareggiare il set.

Tuttavia, la Romania ha ripreso il controllo nel quinto set decisivo, portandosi in vantaggio 4-1 e poi 6-2. La Croazia è riuscita a risalire sull’8-8, ma non è riuscita a passare in vantaggio nel quinto set. La Romania aveva tre punti di vantaggio sul 13-10 e i restanti due punti sono stati conquistati grazie ad errori al servizio dei migliori giocatori croati, Gilic e Sedlacsek.

La Romania affronterà venerdì nei quarti di finale la vincente di Francia-Bulgaria, sempre a Varna.

Sabato sono in programma Slovenia-Turchia, Italia-Macedonia del Nord, Portogallo-Ucraina e Olanda-Germania, domenica Serbia-Repubblica Ceca e Polonia-Belgio.

Lascia un commento