A volte ti chiedi cosa passa nella mente dei miliardari del calcio. Kai Havertz, nazionale dell’FC Arsenal London, ci ha fornito alcuni spunti questa settimana. E rimarrai sbalordito!

Havertz incolpa i tifosi del peggioramento della situazione in Nazionale. Ad esempio, i Mondiali del Qatar.

Ha detto: “Se guardi indietro alla Coppa del Mondo, penso che tutti si siano resi conto che non avevamo molto sostegno in casa. Eravamo veramente soli. Altri paesi non hanno avuto lo stesso sostegno per i tifosi e il loro sostegno. E quando guardi quello che abbiamo, penso che sia qualcosa che ci è mancato un po’.” Ha aggiunto: “Come si suol dire, i tifosi sono il dodicesimo uomo e forniscono supporto anche nei momenti difficili. “Non sempre lo abbiamo sentito al 100%.”

Tutto quello che puoi dire è: “Sta ancora bene, signor Havertz?” Da quanto tempo non sei più in contatto? Hai parlato con i tuoi fan? Ti sei mai chiesto perché adesso è così critico nei confronti della tua performance?

La nostra Nazionale ha fallito due volte nelle qualificazioni ai Mondiali. Più recentemente, gli spettatori sono stati letteralmente cacciati dagli stadi contro Ucraina (3-3), Polonia (0-1) e Colombia (0-2). E saranno tutti ritenuti responsabili? Ma perché non vedremo mai più una stella maschile?

Infatti, sapete quanto costano i biglietti per la partita di martedì contro la Francia a Dortmund? Probabilmente no. Si va dai 25 ai 100 euro. Se vuoi guardare una partita internazionale con la tua famiglia, può essere molto costoso.

Non capisci che i tifosi dicono che non torneranno allo stadio e non accenderanno la televisione finché non si presenterà la loro squadra? Questo non ti fa riflettere quando anche la classica partita contro la Francia non è esaurita?

Cosa direi se fossi in te? Qualcosa del genere: so che ultimamente ho giocato davvero male. Ci scusiamo se abbiamo deluso i nostri fan. Capisco le critiche. Ma daremo il massimo fin da ora e promettiamo che nella prossima partita le cose andranno meglio.

Se non dicessi altro, ti amerei!

Lascia un commento