Martedì la polizia di Zagabria ha riferito di aver avvisato l’autista 64enne, il direttore e la società proprietaria dell’autobus difettoso immatricolato a Pola che avrebbe dovuto trasportare scolari in una città sulla costa croata.

La polizia ha affermato di aver notato carenze tecniche nell’autobus, in particolare pneumatici usurati, durante un’ispezione visiva preventiva intorno alle 19:00 di martedì e ha inviato l’autobus per un’ulteriore ispezione tecnica.

La stazione di controllo tecnico ha riscontrato diversi difetti tecnici pericolosi e l’autobus su cui avrebbero dovuto viaggiare i bambini è stato sospeso dal servizio fino a quando i guasti non fossero stati riparati.

Allo stesso tempo, è stato monitorato l’orario di lavoro degli autisti, rilevando orari di guida eccessivi e pause giornaliere ridotte, mentre sono stati avviati procedimenti per reati minori contro autisti, persone giuridiche e rappresentanti legali. Azienda.

La polizia ricorda che l’autista verrà multato di 590 euro, l’azienda di 3.000 euro e il responsabile del reato di 940 euro.

Lascia un commento