Venerdì quasi tutto il traffico ferroviario tra Berlino e Amburgo è stato interrotto a causa di un incendio doloso sulle linee elettriche, rivendicato da un gruppo di estrema sinistra.

“La notte dell’8 settembre abbiamo interrotto l’arteria stradale dell’infrastruttura capitalista. Alcuni litri di benzina in una cabina di teleferica vicino alla ferrovia interromperanno e interromperanno a lungo il trasporto delle materie prime, tra le altre cose.” È emerso nel mezzo dello sfruttamento neocoloniale e della distruzione del Paese”, si legge in un comunicato stampa pubblicato sulla piattaforma Indymedia utilizzata dai gruppi di attivisti di sinistra.

Nel comunicato si precisa che l’ostruzione riguardava il traffico merci e non quello passeggeri.

La Deutsche Bahn ha tuttavia comunicato che alla vigilia del fine settimana il traffico passeggeri sull’importante linea Berlino-Amburgo è stato quasi completamente interrotto e che le interruzioni continueranno almeno fino a sera.

La polizia di Amburgo ha affermato di essere a conoscenza dell’incendio doloso e di “partecipare alle indagini”.

Venerdì notte sono stati incendiati distributori di cavi utilizzati per le comunicazioni e gli apparecchi di commutazione in tre località nell’area di Amburgo.

Attacchi simili si sono già verificati in passato, in particolare sui treni di Berlino, di cui hanno rivendicato la responsabilità anche organizzazioni di sinistra.

Dopo l’attacco della Russia all’Ucraina, il governo tedesco ha annunciato le cosiddette misure per proteggere l’Ucraina. infrastrutture critiche, comprese le ferrovie;

Lascia un commento