L'allenatore di calcio di Hong Kong Andersen si dimette dopo un “viaggio straordinario”

Jorn Andersen, l'allenatore che ha guidato Hong Kong alla prima finale di Coppa d'Asia in 56 anni, ha annunciato mercoledì le sue dimissioni. Il 61enne norvegese, noto per i suoi precedenti ruoli da allenatore in paesi come la Corea del Nord, ha preso la decisione di partire in un'emozionante conferenza stampa a Hong Kong. Andersen ha rivelato di aver ricevuto un'offerta altrove che non poteva rifiutare, portandolo a rescindere il suo contratto con circa un anno di anticipo.

Durante il suo periodo come allenatore, ad Andersen è stato attribuito il merito di aver ringiovanito la squadra di Hong Kong e di averla guidata alla Coppa d'Asia all'inizio dell'anno. Nonostante fosse la squadra con il punteggio più basso del torneo, ha giocato in modo competitivo nelle partite contro Emirati Arabi Uniti, Iran e Palestina. Andersen ha espresso il suo rammarico per aver lasciato la scena calcistica di Hong Kong, ma ha dichiarato di essere grato per il fantastico viaggio intrapreso negli ultimi due anni e mezzo.

Si ipotizzava che Andersen potesse trasferirsi in un club in Cina, ma non è stato fatto alcun annuncio ufficiale riguardo alla sua prossima destinazione. Nel frattempo, per le prossime partite di qualificazione ai Mondiali contro Iran e Turkmenistan, subentrerà il vice allenatore Wolfgang Luisser. Con Hong Kong attualmente in fondo al girone, non sono in grado di qualificarsi per la Coppa del Mondo 2026 sotto la guida di Andersen.

Lascia un commento