Il curatore fallimentare di Zagrebacca Tvornica Papila (ZTP) ha presentato un rapporto sulla massa fallimentare della società, in cui trova motivo di pretendere almeno 1,8 kune nei confronti dell’ex curatore fallimentare Blanco Petangjec. milioni (240.000 euro circa).

“L’ex curatore fallimentare Branko Petanjec ha ottenuto fondi appartenenti alla massa fallimentare sulla base di un atto illecito: costi materiali non dimostrati e pagamenti per servizi di contabilità, per i quali è stata intentata un’accusa penale contro Uscok. Lo ha dichiarato Josipa Julić in un comunicato.

L’ex curatore fallimentare Blanco Petanek e sua figlia, il curatore fallimentare Iva Petanek, sono stati arrestati nel 2021 in un’operazione congiunta tra la polizia e Uskok, e sono state arrestate 13 persone, guidate dall’ex presidente del tribunale commerciale della città di Sisak, Michael Kovacic. Ta. Hanno supervisionato e gestito la presunta partecipazione ai fallimenti di diverse società croate, raccogliendo circa 30 milioni di kune.

La Cartiera Zagabria è stata fondata nel 1995 con un capitale di 7,9 milioni di kune ed è entrata in procedura fallimentare nel 2012, con Branko Petangek nominato amministratore. Il fallimento è stato chiuso nel 2018 e, secondo il rapporto finale del curatore fallimentare, a fine luglio il saldo del conto del debitore fallito ammontava a poco meno di 36.000 euro.

Lascia un commento