La squadra olimpica del Brasile ha iniziato la preparazione questo giovedì (7°) dopo aver perso 1-0 contro il Marocco in un duello al Complesso Sportivo di Fes, in una partita amichevole che ha subito un’interruzione di corrente nel secondo tempo. Il gol della vittoria del Marocco è stato segnato da El Wadi dopo un tuffo in ritardo di Matheus Cunha nel secondo tempo. Il duello è servito da test per il torneo preolimpico di gennaio e per i Giochi Panamericani del mese successivo, dimostrando che la nazionale è ancora in fase di costruzione.

Lunedì (11) le due squadre si incontreranno nuovamente a Fez per completare questa fase preparatoria. La squadra brasiliana, attualmente due volte campionessa olimpica, sta cercando di completare un triplete senza precedenti ai Giochi di Parigi del 2024.

La squadra dell’Olympiacos è entrata in campo con Matheus Cunha a difendere la porta, Arthur e Abner sulle fasce e Kaiky e Robert Renan a formare la difesa. Andrey Santos e Marlon Gomez erano responsabili della difesa dell’area e hanno anche sostenuto il passaggio all’attacco.

Paulinho è stato incaricato di fornire un attacco con Igor Paixan, Vitor Roque e Lázaro, ma la strategia non ha funzionato. Ciò non ha turbato il Brasile, che ha scommesso molto sulla partita dalla propria parte del campo.

La palla arriva dentro e El Ouazani sfiora il gol del vantaggio irrompendo in area nelle prime battute, ma Mateusz Kunia fa una mossa precisa in uscita per parare. Quella paura ha permesso alla squadra di Ramon Menezes di gestire bene la palla, ma da centrocampo in poi la squadra brasiliana è stata semplicemente burocratica.

Isolato, Vitor Roque produce poco e si ritrova incastrato tra i difensori. Il suo momento migliore è stato un tiro da fuori area. L’attacco si è concentrato sui collegamenti diretti, con i centrocampisti Marlon Gomez e Andrej Santos che cercavano di segnare come elementi a sorpresa.

Nonostante l’inefficacia in attacco, la squadra di Ramon Menezes ha dominato la partita e ha avuto più possesso palla. Alla squadra dell’Olympiacos, però, non è bastato per ottenere un parziale vantaggio in classifica.

Al ritorno del secondo tempo, il clou è stato il blackout che ha coperto lo stadio all’inizio del secondo tempo. Tuttavia, dopo 14 minuti, la partita è ripresa nonostante l’illuminazione evidentemente scarsa.

Un’interruzione di corrente ha costretto la squadra brasiliana a entrare in partita e uno scambio di passaggi ben congegnato ha visto Lazaro quasi segnare il primo gol. Mentre i giocatori si avvicinavano, apparve un tavolo e alla fine il Brasile fece lavorare ancora di più il portiere marocchino.

Tuttavia, proprio quando il Brasile era la squadra migliore in campo, la squadra di casa trovò la rete. Dopo che Arthur si è infortunato nella mischia, la palla era al limite dell’area di El Wadi. Il suo tiro era basso e Matheus Cunha si tuffò lentamente e non riuscì a evitare la porta. Il Marocco ha segnato l’1-0 al 28′.

Dopo il gol, Ramon ha apportato modifiche alla squadra brasiliana. Vinicius Tobias, Alexander, João Pedro, Marcos Leonardo e Vitello entrano in campo mentre il Brasile spinge per il pareggio. Alla fine sono entrati Gabriel Moscardo, Mauricio e Wellington. Il Marocco ha vinto la prima amichevole a Fez.

Lascia un commento