Il ministro della Difesa rumeno, Angel Tirumbal, ha dichiarato mercoledì che alcuni droni russi sono atterrati sul territorio rumeno, citando l’emittente rumena Antena 3 CNN, ha riferito il sito HotNews.

L’Ucraina ha detto lunedì che un drone russo si è schiantato ed è esploso sul territorio rumeno della NATO durante un attacco aereo notturno contro le infrastrutture portuali ucraine lungo il Danubio, ma Bucarest ha detto che è stato colpito il territorio rumeno.

– Possiamo confermare che sono state trovate parti che potrebbero appartenere al drone, – ha detto Tilber, come riportato da HotNews.

Ha aggiunto che l’area non è stata evacuata perché non vi erano indicazioni che la parte segnalata del drone rappresentasse una minaccia.

Il Ministero della Difesa, il Ministero degli Affari Esteri e il presidente Johannis Kraus hanno smentito le notizie di un’esplosione di droni sul suolo rumeno. Hanno detto che l’attacco russo non rappresenta una minaccia immediata per il territorio rumeno.

Dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, Mosca ha effettuato attacchi aerei a lungo raggio contro obiettivi nel paese.

La Russia ha ripetutamente attaccato i porti fluviali ucraini lungo il Danubio dalla Romania da luglio, quando la Russia ha mediato un accordo per revocare il blocco di fatto dei porti ucraini sul Mar Nero.

Lascia un commento