Tutto è successo rapidamente. Non so nemmeno come ho fatto. Ho parlato al cellulare, ho lasciato il portafoglio sul tetto della macchina e sono andato via. Mi sono fermato in una vicina stazione di servizio INA per fare rifornimento. Poi mi sono accorto che non avevo il portafoglio e sono scoppiato a sudare freddo. Conteneva denaro appena superiore allo stipendio medio, una carta aziendale, una carta ufficiale, un portafoglio e tutti i documenti aziendali.

Dopo aver terminato l’incontro con il cliente davanti all’Hotel Merlot, i due zagabresi si sono diretti a Zagabria. Ma poi si sono resi conto che non avevano soldi e documenti nei portafogli. Quando sono tornato in albergo, sono stato avvicinato da un giovane.

– Signori, vi sono rimasti pochi soldi – ci ha detto, e ce lo hanno detto i ragazzi.

– Abbiamo provato a convincerlo a portarci qualcosa, ma non ha voluto ascoltarci. Tutto quello che sappiamo è che provengono da Opzen – ci è stato detto.

Gli abbiamo chiesto come ci avrebbe ripagato e lui ha risposto semplicemente.

-Chiaramente i tre punti nel derby basteranno.

Hanno chiamato il loro capo e gli hanno raccontato tutto.

“Abbiamo concordato di inviargli una lettera di ringraziamento e un regalo a nome dell’azienda”, hanno aggiunto.

Lascia un commento