Un documentario su una band chiamata King Crimson mostra che il membro fondatore Robert Fripp è l’unico membro permanente della band.

Questo mito del genio artistico è stato oggetto di accesi dibattiti durante #meto. Perché gli eroi creativi che trattano gli altri con freddezza erano solitamente uomini. L’artista Pablo Picasso e il musicista rock e regista Ingmar Bergman potrebbero unirsi al suo successore Robert Flippin.

Il ritratto di Flip è stato dipinto da Toby Amys. “Crimson King’s Court” (Gran Bretagna 2022) nasce da un’iniziativa di Fripp.

Amys ha accompagnato la mostruosa band prog King Crimson in tour qualche anno fa, intervistando Fripp e gli attuali musicisti della band, per lo più nel backstage, nei corridoi e durante le prove.

Sono coinvolti anche molti ex musicisti dei King Crimson, e i numeri sono abbondanti. La band si formò ufficialmente nel 1969, ma Michael Giles e Ian McDonald se ne erano già andati nel primo anno. Flip ne ha sparati alla maggior parte.

Il chitarrista e cantante Adrian Belew ha avuto una lunga carriera dal 1981 al 2009. Nel documentario ha detto che pensava che la band appartenesse a Fripp finché non ha ottenuto le scarpe.

Flip ne ha sparati alla maggior parte.

In un mondo imperfetto, la ricerca della perfezione può essere sia comica che tragica. Un perfezionista estremo, Flip ha molto di entrambi.

Oltre ad esibirsi, Fripp si esercita con la chitarra per quattro o cinque ore ogni giorno. non si prende una pausa

Il signor Fripp dall’aspetto aristocratico ha più di 70 anni e giustifica la sua tenacia con il fatto che crede di poter ancora crescere. Richiede la perfezione dagli altri. Della vita personale di Flip non si è parlato, tranne che se ha soldi li spreca.

Le imperfezioni dei King Crimson sono state fonte di tristezza per Fripp, che secondo quanto riferito ha avuto un periodo infelice e miserabile con la band dal 1969 al 2013. Qui sta il più grande elogio indiretto che si possa sentire in un documentario sull’ultima formazione. Ciò significa chiaramente che la tragica situazione è stata alleviata.

La band King Crimson si è formata nel 1969. Foto: Yle

Il tono tragico deriva da un’intervista con Ian McDonald. Ha detto che odiava la musica dei King Crimson dopo il loro primo album, ma si è pentito di aver lasciato il gruppo per così tanto tempo. Fripp ha detto che la rottura con il suo primo partner è stata straziante.

Nonostante il suo regno di terrore, molti ex membri dei King Crimson sembrano apprezzare davvero Fripp.

Il documentario di Amy presenta un ritratto frammentato e persino contraddittorio di Fripp. Ne vale la pena lì. Sarebbe facile rendere Flip un mostro, ma sono le sfumature a renderlo vivo.

La storia della musica di Fripp attesta la sua sincerità. Il rock sperimentale dei King Crimson, dice, è più una questione di presenza personale che altro.

Questo è probabilmente il motivo per cui il documentario parla così tanto delle esibizioni dal vivo e menziona a malapena i dischi. Tuttavia, puoi ascoltare solo piccoli frammenti di brani.

Il batterista in piedi accanto a Fripp è più riconoscibile come Bill Rieflin, che si è unito ai King Crimson nel 2013. Al momento delle riprese, aveva già il cancro ed è morto nel 2020. Tuttavia, Rieflin è andato in tournée perché la musica portava bellezza e significato. ZOE.

Corte del Re Cremisi, Il Arena e Teema 19.9.9:50

Lascia un commento