Annunciato oggi il progetto “ALT Taste Station”, una collaborazione tra Enilive, brand di Eni Mobilità Sostenibile, e la Niko Romito Academy. Il primo ristorante della partnership aprirà al pubblico il 20 settembre nello storico distributore Eni di Roma, in viale America all’Eur. L’obiettivo è creare 100 posti di lavoro in quattro anni, a partire dalle principali città italiane.

“Questo è il primo assaggio di Anylive, un nuovo marchio lanciato una settimana fa, e di come ci dedichiamo alla bioraffineria, alla produzione di biometano, alle soluzioni di mobilità intelligente, ai servizi e alla commercializzazione di tutti i vettori energetici. Ti dà un’idea di come stiamo trasformando la mobilità, includendo più di 5.000 stazioni Enilive in Europa. Enilive e Niko Romito Academy condividono valori comuni quali ricerca continua, innovazione e servizio al cliente. La proposta ALT Stazione del Gusto rappresenta un esempio unico nell’evoluzione dei servizi per le persone in movimento, che utilizzano e vivono frequentemente i punti vendita, non solo per il rifornimento di carburante. Ciò conferma il nostro impegno ad essere sempre più vicini alle esigenze dei clienti”, ha affermato l’amministratore delegato Stefano Barista. Eni della mobilità sostenibile.

“Dopo l’integrazione della catena leader di bar in Italia Eni Café, la prima apertura del nuovo format avverrà nella stazione di Viale América, che ha valore storico e simbolico e con la quale collaboriamo dagli anni ’60”, ha aggiunto. . Si tratta di una novità assoluta ad oggi e prevediamo che l’offerta venga estesa a molte altre stazioni AnyLive in futuro. “

“Per ALT ho immaginato un modello di street feeder, perché i vicoli appartengono a tutti. Volevo lavorare per fornire ai turisti, ai ciclisti e alle famiglie di passaggio piatti popolari che fossero convenienti, facili da capire e che personalmente desideravo quando ero in viaggio o in viaggio per lavoro, dalla colazione alla cena. Abbiamo realizzato un menù in grado di soddisfare anche chi viene per un pranzo di lavoro, per un’atmosfera rilassata o per chi vuole godersi degli spuntini, il delizioso pane e il pollo fritto era lo scopo di questa ricerca.

“Oggi questa prima apertura in collaborazione con Anylive è la realizzazione di un concept progettuale che darà ad ALT Stazione del Gusto più di una ‘casa’. Sottolinea che ALT è un progetto in cui crede molto e che aprirà nuove opportunità di business per giovani imprenditori e chef nelle prime fasi della loro carriera. Creare nuovi posti di lavoro, fornire una formazione attenta e approfondita e condividere i nostri valori e la nostra visione è un’importante opportunità culturale e di crescita per me e per la Niko Romito Academy”, ha affermato Niko Romito. .

ALT Stazione del Gusto è un modello di ristorazione senza eguali. Fondata nel 2018 dallo chef tre stelle Michelin Nico Romito, ALT Stazione del Gusto porta la creatività e la maestria di uno chef italiano, simbolo di ricerca e sensibilità culinaria, nel popolare format di ristorante street food italiano. Lo applico. In un’atmosfera rilassata e accogliente, il menù di ALT Stazione del Gusto è un insieme di proposte dalla colazione alla cena, da gustare seduti al tavolo o da asporto, rendendo deliziosa e di alta qualità la vostra sosta in qualsiasi distributore di benzina dal vivo. Ne faccio un problema.

Per Enilive la collaborazione con Niko Romito Academy si inserisce nel processo di aggiornamento e ampliamento dell’offerta di servizi nella propria rete di oltre 5.000 punti vendita in Europa, di cui oltre 4.000 in Italia. La stazione Eni oggi è diventata un “punto di mobilità”. Soddisfiamo le esigenze sempre crescenti delle persone in movimento fornendo servizi che consentono ai clienti di trasformare le fermate di rifornimento tradizionali ed elettriche da necessità a comodità.

In particolare, lo store di Viale America dispone di un’area dedicata alla ricarica dei veicoli elettrici attraverso tre colonnine Plenitude, mentre è possibile avviare la ricarica ed effettuare pagamenti anche direttamente presso il ristorante ALT Stazione del Gusto. Lo spazio che un tempo ospitava un ricovero e un distributore di carburante è stato trasformato in un’ampia e confortevole zona sosta per i clienti del nuovo ristorante. C’è anche uno stand dedicato a Enjoy Car Sharing. La collaborazione tra Accademia Niko Romito ed Enilive prevede anche piani di sviluppo attraverso il franchising.

Oltre all’ammiraglia gestita direttamente da Nico Romito, questo progetto svilupperà un piano di franchising che proporrà un modello gestionale e formativo strategico e innovativo. Questo progetto di sviluppo è rivolto a un gruppo di giovani imprenditori interessati a diventare gestori di un format culinario popolare “on the road” di alta qualità sviluppato attraverso un modello di business migliorato, organizzato e standardizzato.

Se stai aprendo un nuovo ristorante, AnyLive individuerà e fornirà le posizioni disponibili in posizioni strategiche. Il programma di franchising prevede la formazione presso la Niko Romito Academy, scuola di alta formazione e specializzazione dedicata al mondo della ristorazione e della cucina. Un percorso formativo che fornisce a tutti gli affiliati un’accurata preparazione di cucina (tecniche, ingredienti, procedimenti), preparazione nutrizionale, preparazione marketing e comunicazione.

Romito: “La nostra idea è fornire cibo delizioso a tutti.”

“Quando descrivo Alt, torno al passato. Alt nasce a Castel di Sangro nel 2018. La sua nascita è stata quella di portare i risultati della ricerca dello chef a tutti, a un pubblico di massa: il pubblico viaggiante. Perché ho sempre pensato ‘potrei farcela’ ogni giorno. Volevamo aprire un posto che avesse un approccio popolare, ma i miei valori dovevano essere alla base del prodotto”, ha affermato il nuovo ristorante di AnyLive in collaborazione con la Chef Academy in corso. ha detto lo chef e imprenditore Nico Romito in occasione della presentazione del progetto al Palazzo Mattei di Roma.

“Il mio sogno era portare il mio progetto in Italia e in Europa e oggi eravamo qui per discutere di questo progetto con l’azienda più importante d’Italia”, ha aggiunto Romito. Ta. “Tutti i prodotti sono ricercati e arrivano al punto vendita in modelli ‘rigenerati’ e semilavorati che garantiscono un’ottima qualità a chi lavora in cucina. Ciò migliora e garantisce la qualità ovunque facciamo acquisti. Un esempio è la Bomba, che è dolce, salata e non contiene grassi animali. “Siamo nel 2023 e abbiamo bisogno del termine “logaritmo”. La scommessa è fare delle polpette che ricordino quello che mangiava la tua famiglia, ma con lo stesso sugo ogni giorno”, conclude l’imprenditore. Masu.

Maffei: “Valuteremo ingressi negli aeroporti e nelle stazioni”

“Vogliamo monitorare la mobilità dei nostri clienti. Con Nico guardiamo anche l’ingresso in aeroporto e in stazione. Ci vorrà tempo, ma sarà un passo successivo”, afferma il Direttore Commerciale di Eni Mobilità Sostenibile. Giovanni Maffei spiega. “Anche se ha i propri standard, ma potrebbero esserci delle variazioni dovute alle specificità del paese”, ha aggiunto.

Barista: “Le stazioni si stanno evolvendo come luoghi di incontro.”

“Crediamo che le stazioni di servizio si stiano evolvendo come luoghi di incontro, per questo lanciamo questo nuovo format innovativo, di alta qualità e accessibile a tutti. Una catena di ristoranti accessibile. Oggi. , inauguriamo il nostro primo ristorante all’interno di un distributore di benzina”, ha concluso l’Amministratore Delegato di Eni Mobilità Sostenibile.

dopo la navigazione

Lascia un commento