Un nuovo studio condotto presso l’Università di Notre Dame in Indiana, USA, ha scoperto che i prodotti sanitari destinati all’uso durante il ciclo mestruale contengono una classe di sostanze chimiche tossiche chiamate PFAS. Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati questa settimana sulla rivista Medical Knows Today, ha esaminato più di 100 prodotti assorbenti femminili, tra cui assorbenti, tamponi e biancheria intima, e ha riportato alti livelli di ingredienti tossici. La scoperta allarmante è stata presentata questa settimana all’American Chemical Society. Lo studio indica malattie che possono essere causate dall’esposizione a tossine, come malattie cardiovascolari, obesità, diabete e disfunzione del sistema immunitario. Inoltre, come accennato in precedenza, si consiglia di filtrare l’acqua potabile che potrebbe contenere questo tipo di tossina.

“Veleno che entra nel corpo e provoca malattie”

La dottoressa Marina Tsidkin Tamir, farmacologa clinica e specialista in malattie infettive presso il Ramat Gan Academic College, ha affermato che i PFAS sono in realtà sostanze chimiche tossiche che non si decompongono, motivo per cui sono anche chiamate “sostanze chimiche per sempre”. Spiegare. “È un materiale che assorbe umidità e grasso ed è resistente al calore. Viene utilizzato nei prodotti che necessitano di assorbire liquidi perché meno abrasivo. Sfortunatamente, le normative non impongono l’etichettatura di queste sostanze sui prodotti”.

Secondo lei le tossine penetrano nel corpo umano attraverso le fibre e raggiungono varie zone del corpo come il flusso sanguigno, il fegato e il sistema ormonale. “Poiché non si decompongono, rimangono nel corpo e causano molte malattie croniche come cancro, malattie del fegato, malattie renali, malattie autoimmuni e disturbi ormonali”, sottolinea, aggiungendo: Sebbene conosciuti e riconosciuti nel mondo dei tossici , l’industria continua a danneggiare il pubblico. Si è scoperto che è causato dall’uso di “”. Prodotti chimici di tipo PFAS, ma nonostante gli avvertimenti, il loro utilizzo non è oggi vietato. “

Infine, fornisce raccomandazioni pratiche. “Il mio consiglio per le donne che cercano prodotti sicuri da usare durante il ciclo mestruale è di cercare prodotti elencati come privi di sostanze chimiche.”

Lascia un commento