L’uomo arrestato BBB e detenuto nelle carceri di Avrona in Grecia non ha ancora ricevuto un sensore della glicemia. Il sensore, inviato in Grecia dall’attivista ed editore del portale nainzulinu.com Davor Skeledya con l’aiuto dei suoi genitori e dell’ambasciata croata ad Atene, è stato consegnato venerdì mattina, ma le autorità carcerarie si sono rifiutate di consegnarlo.

battaglia ad Atene

Per questo motivo, ogni due ore a un croato arrestato, che ha compiuto da poco 18 anni, viene prelevato il sangue dal dito, mentre la clinica è dotata di sensori indolori.

Sappiamo informalmente che stanno aspettando un certo medico in prigione, che non si presenta mai. Durante questo periodo, la prigione dispone di infermieri che restano in contatto con i loro genitori. Per quanto ne sappiamo, il croato arrestato gode di buona salute.

Ricorda, durante la battaglia di Atene, due membri dei Bad Blue Boys rimasero senza un sensore per misurare i livelli di zucchero nel sangue. Per questo motivo, come sappiamo, il tifoso della Dinamo arrestato poco dopo il suo arresto ha avuto una chetoacidosi diabetica pericolosa per la vita e i medici greci lo hanno curato all’ultimo minuto, salvandogli la vita.

Un altro dei croati arrestati ha il diabete di tipo 1 e sta assumendo flebo per la sua malattia.

– Se non vieni curato per 4 giorni, sei morto. Ho deciso di farlo perché tutte le persone malate dovrebbero essere aiutate indipendentemente dalle circostanze. Lasciamo che siano le autorità competenti a decidere su tali questioni, ma tutti dovrebbero avere un’assistenza medica adeguata. Ho studiato a Sarajevo e ho contattato il vicepresidente della Federazione ellenica del diabete che parla la nostra lingua. Ha contatti nelle carceri greche e ci ha aiutato in tutta l’organizzazione – Skelediya ce ne ha parlato dettagliatamente – ci ha detto recentemente Skelediya.

Lascia un commento