Petro affronta i banchieri centrali colombiani per la debolezza dell’economia

Il presidente Gustavo Petro ha recentemente incontrato il consiglio della banca centrale della Colombia per discutere le modalità per abbassare i tassi di interesse a beneficio dei cittadini. L'incontro, che ha avuto luogo nel palazzo presidenziale, è avvenuto dopo che Petro ha accusato il consiglio di ostacolare la crescita economica della nazione.

Secondo l'ufficio stampa di Petro, durante l'incontro il presidente e il consiglio della banca centrale hanno esplorato possibili soluzioni per abbassare i tassi di interesse. Ciò avviene dopo che l’economia è cresciuta solo dell’1,1% nel primo trimestre dell’anno, al di sotto delle aspettative. Petro ha attribuito questa debole crescita economica ai tassi di interesse restrittivi che hanno influenzato la domanda interna.

Nonostante le ripetute richieste del Petro e del ministro delle Finanze Ricardo Bonilla per tagli più profondi dei tassi di interesse, la maggioranza del consiglio di amministrazione della banca indipendente si è opposta ad apportare cambiamenti significativi. Questo perché l’inflazione in Colombia rimane più del doppio del suo obiettivo del 3%, rendendo difficile giustificare un’ulteriore riduzione dei tassi di interesse.

Al momento, gli oneri finanziari della Colombia si attestano all'11,75%, dopo una riduzione di 1,5 punti percentuali iniziata a dicembre. La banca centrale deve ancora commentare il recente incontro con il presidente Petro e eventuali piani per ulteriori aggiustamenti dei tassi di interesse.

Lascia un commento