Petro affronta i banchieri centrali colombiani su questioni economiche

Il presidente Gustavo Petro ha incontrato il consiglio della banca centrale della Colombia per discutere le modalità per abbassare i tassi di interesse a beneficio dei cittadini. L'incontro ha avuto luogo nel palazzo presidenziale ed è avvenuto il giorno dopo che Petro ha accusato la banca centrale di ostacolare la crescita economica della nazione. L’economia è cresciuta dell’1,1% nel primo trimestre dell’anno, al di sotto delle aspettative. Petro ritiene che i tassi di interesse restrittivi stiano limitando la domanda interna e contribuendo alla lenta crescita economica.

Nonostante le richieste del Petro e del ministro delle Finanze Ricardo Bonilla per tagli più significativi dei tassi di interesse, il consiglio di amministrazione della banca indipendente ha resistito a causa dell'inflazione che è più del doppio del suo obiettivo del 3%. La banca centrale ha già abbassato il costo del denaro di 1,5 punti percentuali da dicembre, portandolo all'11,75%. Tuttavia, Petro ritiene ancora che sia necessario fare di più per stimolare la crescita economica.

La banca centrale non ha ancora risposto alle accuse di Petro né all'incontro con il presidente Petro. Il disaccordo sui tassi di interesse evidenzia le tensioni tra il desiderio del governo di rilanciare la crescita economica e la necessità della banca centrale di controllare l’inflazione. L’economia della Colombia si trova ad affrontare sfide e trovare un equilibrio tra queste priorità concorrenti è fondamentale per la sua prosperità futura.

Lascia un commento