Simboleggiava la continuità e ricordava chi rappresentava quali punti di vista e politiche in tempi diversi. Alla commemorazione dell’ex ministro Ivan Shker a Velika Gorica il primo ministro Andrej Plenkovic ha detto che le sue qualità come enciclopedia della politica e delle opinioni politiche ci hanno aiutato molto.

– Lo ricordo come una delle figure chiave della direzione del partito, – ha detto, aggiungendo che era un deputato più gentile di quanto lo sia oggi. Ha anche detto che era uno spirito libero, sapeva come esprimere la propria opinione in modo impenitente e non aveva paura di esprimere la propria opinione.

“Le tensioni politiche crescono dal lato dell’opposizione”, ha detto Plenkovic, aggiungendo che si tratta di “bugie e insinuazioni complete che non mi sorprendono”, scrive N1.

– In queste elezioni parlamentari, lo dico a tutti, non solo ai politici falliti più disperati, la questione non è se l’HDZ vincerà o meno. L’HDZ vincerà – dice Plenkovic, aggiungendo che la maggior parte dei leader dell’opposizione sono attualmente circa 10 anni più giovani di lui e che capisce le loro tensioni quando i giovani devono frequentare i campi politici per la pace.

Ha detto che l’opposizione ha abbassato il livello di comunicazione e ritiene che la sua missione sia combattere questo fenomeno.

– Voglio che rimanga così e continui a vedere le differenze tra noi – Quando gli è stato chiesto del commento di Gurumoya, ha detto che anche lui ha avuto la sua parte di torta. Ha detto che Gurmoya si batte per una piccola quota nel parlamento e per i politici, e quando gli è stato chiesto di Fran Barbaric ha detto: “Non so nulla delle attività di Uskoko”.

Plenkovic ha anche affermato di aver raggiunto i suoi obiettivi e che dal suo punto di vista non c’era “una sciocchezza politica per criticarli”. Ha parlato dei progetti di cui è responsabile il governo e ha ricordato Schengen e l’adesione all’euro.

– Non li tratto, non li vedo, non li sento. Vinceremo – ha detto.

– Prendiamo decisioni quando le vogliamo, non quando qualcun altro le vuole. Non ne parlerò oggi, ha detto ai giornalisti rispondendo alle altre domande su Frano Barbaric.

Quando gli viene chiesto perché perdona la violazione della legge, dice che è perché il caso Banozic è stato ampiamente pubblicizzato.

– E questo ninnolo politico viveva negli appartamenti governativi e qualcuno firmava per suo conto. Plenković ha detto che questa è una cosa molto piccola nell’appartamento e che gli do l’attenzione che merita.

Lascia un commento