Il primo ministro Andrej Plenkovic ha dichiarato giovedì in un forum imprenditoriale a Bucarest, a margine del vertice dei Tre Mari, che è necessario adattarsi al “cambiamento tettonico” seguito all’invasione russa dell’Ucraina e promuovere l’energia, i trasporti e la cooperazione digitale. Iniziativa.

Il Primo Ministro ha osservato che il vertice dell’Iniziativa dei Tre Mari ha sottolineato l’importanza di “energia, trasporti e cooperazione digitale”, soprattutto dopo i “terremoti in Europa” seguiti all’invasione russa dell’Ucraina.

“Recentemente abbiamo sentito come sono cambiati l’economia, i trasporti e i flussi energetici negli ultimi 18 mesi, e sembrano essere cambiati non solo temporalmente, ma anche strutturalmente”, ha detto Plenkovic, aggiungendo che ciò richiederebbe un adattamento da parte degli stati. e aziende.

L’iniziativa Tre Mari è stata lanciata in una conferenza a Dubrovnik nell’estate del 2016 con l’obiettivo di rafforzare il commercio, le infrastrutture, l’energia e la cooperazione politica nell’area tra l’Adriatico, il Baltico e il Mar Nero di Croazia e Polonia. è un suo progetto comune

Giovedì la Grecia è entrata a far parte della piattaforma politica informale, unendosi ad altri 12 Stati membri dell’UE come cofondatori: Croazia e Polonia, Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia.

“L’ingresso della Grecia rende questo sforzo ancora più forte ed efficace”, ha detto Plenkovic.

“C’è anche una dimensione transatlantica in questa iniziativa, grazie al forte impegno e impegno degli Stati Uniti”, ha aggiunto.

Ucraina e Moldavia hanno ottenuto lo status di paesi partner in questo sforzo, e Plenkovic ha concluso il suo discorso chiedendo un sostegno continuo a Kiev.

Lascia un commento