Il sindaco di Spalato Ivica Prjak ha detto giovedì che “il primo ministro Andrej Plenkovic non ha sostenuto lo svolgimento di eventi sportivi europei in città perché non gli piace Spalato”, citando la sconfitta dell’HDZ, secondo il consigliere Zoran Djogash. Il vicepresidente ha condannato la dichiarazione. Infantile.

Prjak ha detto al consiglio comunale di aver fatto del suo meglio come sindaco per convincere Spalato ad ospitare un evento sportivo europeo perché il primo ministro non lo ha sostenuto.

“Al primo ministro Andrej Plenkovic non piace Spalato e la gente di Spalato. Sono stati discussi. . Lui ha aggiunto che il primo ministro appoggerà l’evento sportivo europeo a Spalato “se l’HDZ sarà al potere a Spalato”.

Il vicepresidente del Consiglio comunale di Spalato Zoran Djogash, che è un candidato apartitico a sindaco di Spalato e consigliere comunale apartitico dell’HDZ in questa convocazione del consiglio comunale, ha fatto eco alle accuse di Priko su Plenkovic in una conferenza stampa d’emergenza. Rifiutato.

“È difficile capire perché a Plenkovic non piace Spalato”, ha detto Dzogas, ricordando il ruolo chiave del primo ministro nell’ospitare Spalato ai Campionati europei di pallanuoto dello scorso anno.

“È difficile analizzare il comportamento infantile e quanto infantile sia gestita la città di Spalato”, ha aggiunto Jogash.

Lui ha accusato la consigliera del Partito popolare croato (HGS), Lydia Bekavac, di aver insultato Puriko durante la riunione del consiglio di oggi dicendogli di “sedersi” dopo aver posto una domanda al consiglio.

“Il signor Prjak insulta i membri del consiglio comunale e il primo ministro Plenković, il che non è giusto”, ha detto Djogash, aggiungendo che come vicepresidente del consiglio deve reagire a tali insulti.

“Il signor Purjak si è chiaramente imbarcato in una campagna elettorale nella quale le cose non sono andate secondo i piani ed è molto nervoso”, ha detto Jogash.

Lascia un commento