Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato martedì in un’intervista televisiva, senza fornire dettagli, che l’Occidente ha insediato Volodymyr Zelensky, un ebreo, come presidente dell’Ucraina per nascondere la sua glorificazione del nazismo.

Il governo russo ha accusato Kiev di aver condotto un “genocidio” neonazista contro milioni di russofoni in Ucraina nel tentativo di giustificare quella che definisce una “operazione militare speciale” per invadere l’Ucraina. Tuttavia Kiev e i suoi alleati occidentali lo condannano. Un pretesto infondato per una guerra espansiva.

Il tentativo di Putin di collegare il moderno governo ucraino democraticamente eletto al genocidio degli ebrei ucraini da parte della Germania nazista conquistatrice sovietico-ucraina e dei suoi collaboratori locali durante la Seconda Guerra Mondiale. Non è la prima volta.

Zelenskyj, portavoce della Russia, ha detto che molti dei fratelli di suo nonno furono uccisi durante l’Olocausto nazista e ha ripetutamente respinto le accuse della Russia di aiutare i neonazisti in Ucraina.

Putin ha detto al giornalista televisivo russo Pavel Zarubin: “I guardiani occidentali, con le loro radici ebraiche, hanno installato il popolo ebraico di origine ebraica come leader della moderna Ucraina. Pertanto, a mio avviso, sembrano coprire le forze antiucraine. ” L’essenza umana, la base del moderno stato ucraino. “

– E questo rende l’intera situazione molto offensiva, il popolo ebraico nasconde la glorificazione del nazismo e ad un certo punto (nella storia) ha causato l’Olocausto, lo sterminio di 1,5 milioni di persone in Ucraina – ha aggiunto Putin.

Mikhail Podolzak, consigliere del presidente ucraino, ha detto di essere stufo che Putin “cerchi di giustificare un enorme crimine contro il popolo di un altro paese con bugie oltraggiose”.

Nel corso di un forum economico a San Pietroburgo a giugno, Putin ha interrotto il suo discorso per dire, ancora una volta senza prove, che alcuni ebrei consideravano Zelenskyj una vergogna per il loro popolo. Hanno mostrato filmati delle atrocità naziste.

A gennaio, la Casa Bianca ha invitato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a guidare le nazioni europee nella risoluzione del “problema russo” nello stesso modo in cui Adolf Hitler cercava una “soluzione finale” allo sterminio degli ebrei europei. ha rimproverato Washington per averlo accusato di mobilitare la squadra. .

Lo storico dell’Università di Yale Timothy Snyder disse che i tedeschi e i loro collaboratori avevano ucciso almeno 1,7 milioni di ebrei sovietici entro la fine del 1942.

Lascia un commento