Con la mancanza di forma fisica di Glenn Kamara, le migliori speranze di Fukazi a centrocampo sono Rasmus Schuler e Khan Kyriese.

La nazionale di calcio maschile finlandese sta iniziando ad avere alcuni giocatori che possono ricoprire molti ruoli, ma non tutti.

La difesa del centrocampo finlandese è in gran parte gestita dal sostituto Rasmus Schlerin (32). I problemi sono sorti durante l’assenza di Schuler.

Il 24enne ha anche giocato due partite da titolare nelle qualificazioni europee in corso. La sua squadra, lo Sparta Praga, è diventata una forza importante e ha giocato da titolare cinque delle sette partite in questa stagione.

“Quando hai un ruolo chiave, ci si aspetta che tu vinca ogni partita. Naturalmente, questo comporta le sue pressioni. Ho imparato che posso gestirli”, ha detto Kailinen martedì ad Astana.

Kailinen ha segnato due gol e fornito almeno sette assist in 19 presenze nel campionato ceco dalla primavera scorsa a quest’estate.

“Imparo anche un tipo di gestione quando interpreto un ruolo importante ogni settimana. Sono un leader sul campo. Rispetto all’anno scorso sono cresciuto”.

Kailinen deve ancora giocare un ruolo importante nella nazionale finlandese, ma può solo essere bello vedere la concorrenza a centrocampo della nazionale.

“Penso che la competizione sia molto dura perché ci sono solo buoni giocatori che lottano per la mia stessa posizione. Ci sono buoni duetti e trii, non importa chi gioca”, ha detto Kailinen.

Non gli importa se la Finlandia schiera due o tre centrocampisti.

“La mia parte ideale sarebbe una trama o una parte in quercia. È quello a cui sono più abituato.”

Kailyn ha giocato solo in nove nazionali maschili. Ha un bel ricordo della sua ultima partita.

“La cosa più importante che ho in mente è l’ultima partita contro la Slovenia. Penso che anch’io sia stata una prestazione positiva. Ho fatto qualche recupero in campo, ho preso delle buone decisioni con la palla, ma so che posso fare meglio”.

“Non ho ancora molto tempo per giocare in Nazionale, ma sono sicuro che il momento arriverà nel prossimo futuro”.

Khan Kailinen fa un passaggio contro la Danimarca. Foto: Rio Gandhara/HS

Finora Kailinen deve ancora farsi un nome con la squadra nazionale. Contro la Danimarca ha fatto meglio che contro la Slovenia, anche se è stato in qualche modo coinvolto in uno dei gol da dietro della Finlandia. Il primo gol della Danimarca ha visto diversi giocatori finlandesi fallire nella serie.

Contro la Slovenia, Kailinen ha ottenuto una percentuale di completamento dell’80, nove vittorie e nove palle perse, secondo la società di statistica MyCoazh.

Shuler gestisce meglio la palla. Nella stessa partita, la sua percentuale di passaggi completati è stata dell’87%, con 12 palloni vinti e 8 palloni persi.

Contro la Slovenia, Kairise ha perso cinque partite di fila, rendendo la partita debole per entrambe le squadre nell’intervallo. Per quanto riguarda i passaggi lunghi, contro la Slovenia non si è comportato così bene come contro la Danimarca.

Kailin ha detto martedì che non vede l’ora della partita contro il Kazakistan. Se le condizioni di gioco di Glenn Camaran non sono delle migliori, la speranza è soprattutto per Schuller e Kairieze in mezzo alla linea.

“Almeno per me, la partita contro il Kazakistan significa molto. Se vuoi partecipare alle Olimpiadi, devi vincere la gara.

La Finlandia incontrerà il Kazakistan ad Astana alle 17:00, ora della Finlandia. La partita sarà trasmessa da YLE TV2.

Lascia un commento