Nel mercato dei trasferimenti estivi, molte stelle del calcio hanno fatto le valigie incautamente e hanno accettato enormi offerte dai club sauditi.

Uno di loro non è Sergio Ramos, 37 anni. Il leggendario difensore spagnolo ha ricevuto un’offerta di 30 milioni di euro all’anno dall’Arabia Saudita, mentre la squadra turca gli ha offerto uno stipendio annuo di 8 milioni di euro. Tuttavia, dopo due anni al PSG, voleva davvero tornare nella sua nativa Spagna e ha scelto Siviglia, dove avrebbe mosso i suoi primi passi nel calcio.

Sergio Ramos a Siviglia

Mercoledì il Siviglia ha presentato Ramos davanti ai tifosi allo stadio Ramon Sánchez Pizjuan e l’intero evento è stato emozionante per il giocatore spagnolo. È scoppiato in lacrime durante il suo discorso ai tifosi.

– Per me oggi è un giorno indimenticabile e un sogno diventato realtà. Dopo 18 anni sono tornato nella mia città natale. Grazie a tutti coloro che lo hanno reso possibile – ha detto Ramos e ha detto che avrebbe voluto finire come Ivan Rakitic…

– Sono guidato dalle emozioni. Devo credere in questo lavoro. Completa la storia a Parigi e inizia una nuova storia a Siviglia. Voglio tornare ed essere come Rakitic con il titolo di capitano. Ramos ha detto che sarà difficile, ma il primo passo è crederci.

Rakitic ha vinto l’Europa League con il Siviglia a maggio, il che significa che la Premier League spagnola si qualificherà per la Champions League in questa stagione. Il Siviglia è nel Gruppo B insieme ad Arsenal, PSV e Lance.

Ramos ha collezionato 49 presenze con la prima squadra del Siviglia, segnando tre gol, e ha trascorso gran parte della sua carriera al Real Madrid. Vestendo la maglia del “Royal Club” ha segnato 101 gol e registrato 40 assist in 671 presenze.

Durante la presentazione, quando gli è stato chiesto se avrebbe tirato il rigore contro il Real Madrid al Santiago Bernabeu, ha risposto senza troppe esitazioni.

– Devo coordinarmi con Ivan, ma mi piace la sfida. “Voglio sempre segnare”, ha concluso Ramos.

Lascia un commento