Il ragazzo di 15 anni accoltellato dalla compagna a Ponticelli, Napoli, la scorsa settimana per una discussione durante un’asta di fantacalcio, è stato ricordato nel modo più tragico all’inizio della nuova stagione della squadra virtuale. Meno drammatica, ma sicuramente molto tagliente, la serie di migliaia di eventi che si svolgeranno in tutta Italia nel secondo fine settimana di agosto, approfittando della vacanza delle Nazionali e dei mercati attualmente chiusi. È stato annunciato che sarebbe stata un’asta.

Si stima che ci siano 8 milioni di fan di questo gioco. Il gioco nasce negli anni ’90 da un’idea di Riccardo Albini, che si ispirò al Fantasy Baseball (o Rotisserie) americano. Negli ultimi anni si è verificato un rapido aumento del numero di siti web specializzati che ospitano campionati e applicazioni che forniscono aiuto e riferimento per i campionati privati.

Alcuni fantacampionati sono già partiti, ma soprattutto questo fine settimana, da Vipiteno a Ragusa, raduni di amici e colleghi trasformeranno case private, bar e pizzerie nell’Hotel Gallia per le trattative. Come un allenatore che si occupa di mercato, un fantaallenatore si muove tra stelle affermate ed emergenti, giocatori affermati ed esordienti, tenendo sempre d’occhio in questo caso il pareggio del budget. “credito”.

Le prime due giornate di Serie A vedranno arrivare giocatori dall’estero e già presenti, con la speranza di raggiungere, con montepremi e premi tondi, il sempre ambito titolo di Campione del Fantasia. Pizza. Pulisic di Thuram e Infantino di Retegui hanno già impressionato nelle loro prime partite in Italia e il valore di attaccanti come Osimhen, Giroud e Laurat è salito ben al di sopra della crescente inflazione. E dietro di loro Lukaku e Scamacca, il viola Beltran e il solito Immobile.

Poi ci sono le strategie individuali. Puoi vendere il tuo campione e circondarti di tifosi umili, oppure puoi costruire una squadra di medio livello senza una stella senza rischiare molto. L’innovazione di quest’anno è l'”interruttore”. Questa è un’opportunità data dal sistema per ridurre al minimo i problemi di formazione.

Nel torneo introduttivo, tu e il proprietario potete selezionare un giocatore il cui status di riserva è mostrato tra gli 11 giocatori schierati. Se il primo parte dalla panchina (anche se entra come sostituto durante la partita), il sostituto scelto diventa automaticamente titolare e non c’è rischio di essere individuato nella formazione titolare anche se gioca solo pochi minuti. . .

dopo la navigazione

Lascia un commento