Il preside di una scuola secondaria irlandese è indagato da anni per abusi emotivi e fisici sugli alunni. Tra le accuse orribili ci sono quella di aver costretto uno studente autistico a spogliarsi parzialmente di fronte ad altri studenti, rimuovendo giocattoli speciali che i bambini autistici usano come mezzo per calmarsi, contatti fisici inappropriati con gli studenti, inclusi abbracci e seduti sulle loro ginocchia, e verbalmente sminuire i bambini che vanno a scuola.

Il personale si è inoltre lamentato del fatto che il preside sminuiva costantemente il bambino disabile insultandolo, dicendogli che era stupido, testardo e immaturo, cosa che ha sconvolto il bambino e poi se ne è andato.

Le accuse sono state inviate all’ETB dal personale della scuola all’inizio di quest’anno, e un elenco visto da RTÉ descrive in dettaglio un gran numero di incidenti che hanno coinvolto il preside a cui ha assistito il personale. La lettera inviata al consiglio è stata firmata da quasi tutti i dipendenti della scuola.

Successivamente, il dirigente è stato sospeso fino a nuovo avviso o mandato in congedo amministrativo. Afferma che le accuse sono completamente false.

Lascia un commento