Il funzionario del BND, identificato come Carsten L., è stato arrestato a Berlino il 21 dicembre e da allora è in carcere. I pubblici ministeri federali sostengono che le informazioni condivise da Kirsten L. erano un segreto di stato e costituivano un crimine molto grave.

Si dice che Carsten L. abbia stampato e fotografato un totale di nove documenti interni del BND in vari momenti tra settembre e ottobre dello scorso anno. Lo ha fatto dai suoi luoghi di lavoro fuori Berlino e Monaco. I pubblici ministeri hanno detto solo che i documenti riguardavano la raccolta di informazioni tecniche. I dettagli non sono stati divulgati.

Arthur E., un presunto complice, è stato arrestato dalla procura federale nel gennaio di quest’anno. Il tedesco avrebbe agito come intermediario trasmettendo i documenti di Carsten L. alle spie russe in Russia.

Sono stati pagati 450.000 euro

I due sospettati si conoscevano dal maggio 2021 e a settembre avevano organizzato un incontro con un russo, che aveva contattato l’FSB. I pubblici ministeri affermano che Arthur E. partecipò a diversi incontri a Mosca e poi aiutò Carsten L. a sdoganare al suo ritorno. La polizia ha arrestato Arthur E. all’aeroporto di Monaco dopo essere tornato in Germania dagli Stati Uniti.

Secondo l’accusa l’indagine è stata condotta in stretta collaborazione con il BND e l’FBI statunitense. I servizi segreti russi avrebbero pagato a Carsten L. 450.000 euro e ad Arthur E. almeno 400.000 euro. Il tradimento in Germania può comportare pene che vanno dai cinque anni all’ergastolo.

Lascia un commento