Spotify non monetizzerà più gli annunci offerti ai creatori di contenuti dedicati alla fornitura di programmi di rumore bianco, ma manterrai i tuoi soldi attraverso annunci e abbonamenti automatizzati.

L’azienda tecnologica ha apportato modifiche al suo programma Ambassador Advertising, un programma di monetizzazione disponibile negli Stati Uniti per i podcaster, per rendere più semplice per i creatori di contenuti inserire i propri annunci parlati nei loro programmi.

Bloomberg ha riferito, citando una fonte vicina alla questione, che il cambiamento, che entrerà in vigore il 1° ottobre, consentirà al podcast di rumore bianco “Podcaster” di essere aperto ai creatori che hanno i diritti per partecipare allo spettacolo. non sarà possibile.

In quanto abbonati agli annunci automatici, questi podcaster continueranno ad avere a disposizione altri strumenti di monetizzazione per i loro podcast. La differenza è che con le modifiche apportate al programma, Spotify non finanzierà più i creatori.

Il “Programma pubblicitario Ambassador” modificherà anche alcuni requisiti, come i requisiti del pubblico. Se in precedenza ti veniva richiesto di avere almeno 1.000 ascoltatori unici negli ultimi 100 giorni, questo periodo è stato ridotto agli ultimi 60 giorni.

dopo la navigazione

Lascia un commento