Situato nel profondo della giungla della penisola dello Yucatan, è emerso un insediamento maya d’élite che sarà aperto al pubblico nei prossimi giorni. Questa è Chichen Viejo, o le prime serie. Un territorio di residenze e tempietti, dopo più di 30 anni di ricerche e restauri, i suoi antichi segreti vengono svelati al mondo moderno. L’occupazione risale al 600 d.C. e 1200 d.C ed è il primo dei complessi abitativi preispanici in questa zona iconica che presto potrai visitare. La sua rilevanza, oltre alla bellezza monumentale dei suoi edifici e degli elementi decorativi, è che il complesso ospitò uno dei sovrani dell’antica capitale Maya, imparentato con la famiglia Kuppu, e la sua famiglia, con cerimonie private e pubbliche. tenuto. Arturo Cortez, uno degli archeologi che lavorano nel sito, ha spiegato: Nella visita “conferenza” che ha fatto con Cortes, ho potuto vedere che la grandezza di Chichen Viejo è determinata dalla delicatezza dei suoi dettagli e dallo stato di conservazione del alcuni dei suoi elementi. Il fregio più esteso mai scoperto. Oltre 20 metri di lunghezza a Chichen Itza.

Lascia un commento